Cessione "Confidenze" e "TuStyle". Cdr Mondadori: Sì a interessamento di Cairo

“Il CdR Esecutivo Mondadori ha letto e appreso con estremo piacere l'interessamento di un Editore reale e solido come Cairo alle testate TuStyle e Confidenze attualmente coinvolte in una cessione". Lo ha affermato, l'organismo sindacale della casa di Segrate in un comunicato diramato venerdì 25 maggio. "Sollecitiamo pertanto Mondadori a esplorare fino in fondo questo interessamento", sottolinea il Cdr. "E al contempo invitiamo Cairo Editore a farsi avanti con la nostra Casa editrice con una proposta concreta".

La nota è stata diramata dopo che Urbano Cairo, editore e presidente di Rcs, rispondendo a una serie di domande sull'editoria, si era detto disponibile a "fare un ragionamento, a fare un pensiero" sui due periodici. L’ad di Mondadori, Ernesto Mauri, tuttavia ha precisato di "non aver ricevuto nessun tipo di contatto o manifestazione diretta di interesse da parte di Urbano Cairo".

Due settimane fa, Mondadori aveva annunciato l'ipotesi di una cessione delle due testate alla società "European Network di Andelko Angelo Aleksic". La notizia non era stata accolta favorevolmente dai giornalisti della casa editrice che hanno subito messo in atto una protesta con tre giorni di sciopero.

"Mentre editori come Cairo acquisiscono, risanano e rilanciano giornali e periodici – affermano i giornalisti nella nota in cui si annunciava l'astensione dal lavoro – la casa editrice della famiglia Berlusconi, smentendo se stessa e venendo meno a quanto dichiarato fino a ieri alle proprie rappresentanze sindacali, decide di cedere i propri periodici a società che per dimensione ed esperienza non riteniamo assolutamente affidabili. Il fondato sospetto dei giornalisti della Mondadori, pertanto, è che siamo di fronte a un'operazione di dismissione mascherata, per liberarsi dei lavoratori senza metterci la faccia".

Banner per mobile