Amsterdam. Attentato al De Telegraaf: furgone lanciato contro la sede

Un furgone lanciato contro la facciata del palazzo che ospita la redazione del quotidiano De Telegraaf. E poi le fiamme appiccate dall'attentatore che, prima di fuggire in auto con un complice, getta qualcosa di infiammabile nel furgone. L'attentato, in pieno stile terroristico, è avvenuto verso le 4 di notte di martedì 26 giugno ad Amsterdam.

In un video, registrato dalle telecamere a circuito installate di fronte al giornale, si vede un uomo lanciare qualcosa all'interno del mezzo (probabilmente del materiale esplosivo), che subito prende fuoco. Secondo le prime ricostruzioni, il presunto attentatore è poi scappato in auto insieme a un complice. Le fiamme, alte 14 metri, hanno causato molti danni e tenuti impegnati i vigili del fuoco per un paio d'ore. Per fortuna non si sono registrati feriti né vittime.

Fonti di polizia rivelano che la traiettoria percorsa dal furgone non può che indicare un attacco intenzionale, escludendo così l'eventualità che si tratti di un incidente.

Ancora ignoti l'autore e le motivazioni del gesto. Nei giorni scorsi un altro edificio sede di alcune riviste olandesi era stato investito dall'esplosione di un razzo anticarro, sempre nella medesima zona di Amsterdam. Per questo episodio è stato arrestato un 41enne membro di una gang di motociclisti.

Il capo redattore del Telegraaf ha definito l'evento scioccante. "Tutto indica un attacco. Non ci lasciamo intimidire", sono state le parole di Paul Jansen. Anche il giornalista di giudiziaria Mick van Wely di De Telegraaf gli ha fatto eco su Twitter: "Come dice il nostro redattore capo: non ci lasciamo intimidire. Quindi continuiamo a scrivere. Ora più motivati".

Sul caso è intervenuto anche il primo ministro olandese Mark Rutte: "Questo atto deliberato contro De Telegraaf è uno schiaffo alla libertà di stampa e alla democrazia olandese. Ci sono ancora delle zone d'ombra ma rimaniamo vigili e la polizia sta facendo di tutto per fermare gli autori", ha scritto Rutte su Twitter.

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.