Direttori, nuovo valzer di poltrone

Sono giorni frenetici per i vertici di alcune grandi realtà editoriali italiane. Cambiano le direzioni di alcune importanti testate e, siccome i nomi sono sempre gli stessi, il cambio di una poltrona genera a cascata quello di altre. Così Carlo Verdelli lascia la direzione della Gazzetta dello sport e torna in Condé Nast. Verdelli dirigeva la rosea da 4 anni: da quando nel 2006 aveva lasciato Vanity Fair per fare il suo approdo al giornale sportivo di Rcs. Ora il ritorno a Condé Nast con un incarico da direttore editoriale con responsabilità europea. Il suo...

Leggi tutto

The Guardian rimarrà gratuito sulla rete

L'editoria online è al bivio. Testate e portali del web devono ancora capire quale strada intraprendere: far pagare le notizie o continuare con l'informazione libera. Proprio quando la via sembrava segnata, con la decisione del New York Times di introdurre il pagamento delle news, e molti in tutto il mondo cominciavano ad accodarsi, arrivano le dichiarazioni controtendenza di Alan Rusbridger, responsabile editoriale di “The Guardian”. Il direttore del quotidiano londinese, durante una lectio magistralis in onore del giornalista Hugh Cudlipp, ha ribadito la propria fede...

Leggi tutto

Indiscrezioni: Nyt online presto a pagamento

Si pagherà per il New York Times online. La voce è già notizia. Sembra, infatti, che presto il New York Times annuncerà il passaggio alle news a pagamento. È una mossa a lungo ponderata e già presa seriamente in considerazione più volte nel corso degli ultimi dodici mesi. Si sperava, infatti, di riuscire a sopravvivere alla crisi degli investimenti pubblicitari, rimanendo, una delle grandi realtà editoriali gratuite online. L’andamento economico, però, ha portato alla necessità di monetizzare l’enorme successo...

Leggi tutto

Catricalà: cambiare le norme sull'editoria

Rivedere con urgenza il quadro normativo che regola il settore dell'editoria ed eliminare le disposizioni che distorcono la concorrenza nel meccanismo dei contributi pubblici e nei canali distributivi. Sono le richieste dell'Antitrust al Governo e al Parlamento attraverso una segnalazione redatta sulla base dei risultati dell'indagine conoscitiva conclusa nell'ottobre 2009. Secondo l'Autorità guidata da Antonio Catricalà, “occorre innanzitutto rivedere il sistema di sostegno pubblico al settore: i contributi diretti vanno indirizzati alle nuove...

Leggi tutto

Cipro, editore freddato sotto casa

Cipro è sotto shock per l'omicidio di Antis Hadjicostis, direttore generale del più importante gruppo editoriale dell'isola mediterranea, “Dias”. Un assassinio efferato e inaspettato avvenuto l'altro ieri sera (12 gennaio) a  Nicosia. Hadjicostis è stato ucciso a bruciapelo mentre stava scendendo dalla sua auto, proprio davanti alla sua abitazione. A ferirlo mortalmente due pallottole partite da un fucile a canne mozze, che lo hanno colpito al petto e alla schiena. Il tutto è ancora più incredibile se si pensa che l'agguato &egrave...

Leggi tutto

Provvidenze, quattromila posti a rischio

Mantenere fede alle promesse ripristinando i fondi per i giornali di idee, di partito e di cooperative e convocando al più presto gli stati generali dell'editoria per varare la fondamentale riforma del settore. Sono queste le richieste espresse dal mondo dell'informazione al governo, durante il convegno tenutosi ieri nella sede della Federazione Nazionale della stampa italiana. Il fronte del no ai tagli si compatta, deciso ad evitare la chiusura di circa cento testate e il licenziamento di più di quattromila tra giornalisti e poligrafici, cui si andrebbe incontro se...

Leggi tutto

Crisi, Canwest Global in bancarotta

Sull’orlo del fallimento. Solo un’offerta di acquisto può salvare il Canwest Global, uno dei più grandi gruppi editoriali canadesi. L’azienda possiede numerosi siti web di informazione, 10 quotidiani e 26 testate locali e dà lavoro a 5.300 dipendenti. Il calo degli investimenti pubblicitari ha colto di sorpresa il gruppo, già fortemente indebitato per l’acquisizione di nuove realtà mediatiche. Prima di smantellare la società per pagare i creditori, l’ultima carta da giocare rimane la ricerca di un acquirente. ...

Leggi tutto

Crisi, stop al Washington Times domenicale

Tagliare il 40% della redazione e abolire il numero del sabato non è bastato. Al Washington Times, per far fronte alla crisi, hanno deciso di eliminare anche il numero domenicale. Un giornale, quello della capitale statunitense ormai ridotto ai minimi termini se è vero che d'ora in poi resterà chiuso due volte a settimana e avrà una foliazione minore per l'eliminazione delle pagine sportive. L'obiettivo dei vertici aziendali del quotidiano è quello di investire i risparmi sull'edizione online, il washingtontimes.com, nel tentativo di vincere la...

Leggi tutto

Da Gennaio Il Reportage in edicola

Nasce “Il Reportage”, trimestrale di scrittura, giornalismo e fotografia. Il nuovo periodico, edito da Edizioni Centouno e diretto da Riccardo De Gennaro, è in edicola a partire da gennaio e si pone l’obiettivo di “riscoprire e dare spazio a una forma di giornalismo, spesso a cavallo con la letteratura, un po’ dimenticata o perlomeno sacrificata nei giornali di oggi”. Il primo numero della rivista propone il tema delle periferie, tra giornalismo di inchiesta, racconti e fotografie: Catania nella morsa della mafia, i quartieri periferici di...

Leggi tutto

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.