Federica Angeli vince la prima edizione del premio "Daphne Caruana Galizia"

Federica Angeli, giornalista di Repubblica sotto scorta dal 2013 per le minacce ricevute in seguito alle sue inchieste sulla mafia romana, è la vincitrice della prima edizione del Premio "Daphne Caruana Galizia", alla memoria della giornalista maltese uccisa nell'ottobre 2017, promosso dall'associazione culturale "Leali delle Notizie" di Ronchi dei Legionari (Gorizia) che gode dell'Alto patrocinio del Parlamento europeo.

Il nome di Angeli è stato scelto a maggioranza da un comitato scientifico composto Cristiano Degano (presidente Odg Fvg), Paolo Borrometi (Agi e presidente Articolo 21), Giuseppe Giulietti (presidente Fnsi), Rossano Cattivello (direttore Ilfriuli), Enzo D'Antona (direttore Il Piccolo) Ester Castano (Lapresse).

La consegna avverrà nell'ambito della quarta edizione del Festival del Giornalismo organizzato dall'associazione ronchese, che si svolgerà a Ronchi dei Legionari dal 5 al 9 giugno prossimi.

Per il presidente di Leali delle Notizie, Luca Perrino, "la nostra intenzione è riuscire a parlare ed evidenziare una volta di più il pericolo a cui vanno incontro quei giornalisti che, con i loro reportage, i loro articoli e le loro inchieste, cercano di far sentire la voce della verità e della trasparenza".

Banner per mobile