Il dolore non si inquadra. Il gesto nobile del reporter cileno che spopola in rete

"Il dolore non si inquadra". Così, durante un collegamento in diretta con una zona colpita da un gravissimo incendio, Gonzalo Ramirez, giornalista dell'emittente cilena Tvn, ha chiesto al suo cameraman di non inquadrare gli abitanti che piangevano per aver perso tutto. Un gesto che ha fatto diventate Ramirez un eroe per la rete. Spettatori e internauti, sui social lo hanno applaudito definendo "esemplare" il suo modo di fare giornalismo. Troppo spesso, infatti, siamo abituati ad atteggiamenti opposti da parte dei cornisti che, di fronte a tragedie o a fatti di cronaca nerissima che necessiterebbero essere trattati con una delicatezza anche e soprattutto umana, si facciano prendere da eccessi di vouyerismo che poco o nulla hanno a che vedere con la professione eticamente intesa. E a volte si spingono, nel trattare le notizie, oltre i limiti del buongusto, magari riprendendo persone prese dallo sconforto e facendo loro domande che appaiono piuttosto superficiali. Sensazionalismo per fare audience dunque, più che giornalismo vero e proprio. Per questo il gesto del giornalista cilenodiventa degno di nota, perché costituiscono una rarità, quando invece dovrebbero essere la regola. "Non riprendere chi piange" dice in diretta il reporter al cameraman che lavora con lui, invitandolo a spostare l'inquadratura. Un gesto molto semplice, che dimostra una notevole sensibilità. Un gesto che, stando ai commenti di telespettatori ed utenti dei social, è stato estremamente apprezzato: molte, infatti, le lodi al comportamento di Ramirez, il cui video è divenuto virale.