Non ditelo ai grandi. A Bologna la fiera del libro per ragazzi

 

fiera libro_ragazziUna fiera dedicata ai libri per ragazzi. Si chiama "Non ditelo ai grandi" e vedrà protagonisti i lettori più giovani dal 22 al 27 marzo a Bologna. Un’intera settimana dedicata ai loro libri, alla loro cultura. Con la possibilità di curiosare, spulciare in quella che sarà per sette giorni la più grande libreria al mondo dedicata alla loro letteratura. Oppure di incontrare i migliori autori, partecipare a laboratori. A organizzarla non poteva essere che la "Bologna Children’s BookFair", che si regalerà questa kermesse per il suo primo compleanno del secondo cinquantennio. “Pochissime fiere hanno tagliato il traguardo dei cinquant’ anni – ha detto il presidente dell’associazione italiana editori, Marco Polillo, presentando l’edizione 2014 insieme al presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli – Quella di Bologna l’ha fatto perché si è reinventata, attirando l’attenzione e allargandone i confini. L’editoria per ragazzi è il tema del futuro, qui si costruisce il nostro futuro tra crisi economica e mondo digitale. Non a caso questa editoria sta tenendo. Senza di lei, tutta l’editoria sarebbe ridotta molto peggio”. La "Settimana del libro e della cultura per ragazzi" – il cui titolo è, appunto, "Non ditelo ai grandi", dal libro del 1990 di Alison Lurie – si svolgerà in un padiglione della Fiera di Bologna, il 33, e il cuore sarà proprio la grande libreria nella quale sarà possibile avere di fronte agli occhi 25mila titoli (in una libreria per l’infanzia ben fornita si arriva a 13mila). E proprio una libreria storica bolognese dedicata a questo mondo letterario – la Giannino Stoppani Cooperativa Culturale – ha collaborato alla creazione del programma della settimana (che oltre agli incontri per ragazzi prevede anche convegni che su questo mondo si interrogheranno). Un appuntamento aperto al pubblico, più lungo. Che rafforza la storica manifestazione dedicata agli addetti ai lavori, che si sovrapporrà alla ‘Settimana’ dal 24 marzo. Sì, perché anche nel 2014 sono stati confermati quei numeri che fanno della Fiera bolognese uno dei luoghi mondiali del mondo editoriale: 1.200 editori provenienti da oltre 70 Paesi. Ospite della 51/a edizione, il Brasile che porterà una grande mostra della ‘sua’ illustrazione. Una fiera che si farà in tre dal 24 al 26, con la settima edizione del Bologna licensing trade fair, il più importante appuntamento fieristico italiano nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e properties affermati. 

Banner
Banner
Banner

banner adg2016disp

Banner