27 Gennaio 2021 – “Accade oggi: le notizie sui giornali” a cura di Telpress

0
696

CRISI CALCIO. Al calcio il virus costerà 2 miliardi (MF p.1-16). È il costo dei mancati ricavi per i 20 migliori club europei stimato da Deloitte. Per la stagione 2019/20 si tratta di un calo del 12%. E con gli stadi vuoti sarà difficile far ripartire il business. La top 20 mondiale ha generato 8,2 miliardi di euro di ricavi complessivi nel 2019/2020, in calo del 12% rispetto alla stagione precedente, dove i ricavi erano di 9,3 miliardi.

ASSICURAZIONI. Assicurazioni, è corsa al digitale (MF p.13). La ricerca condotta dall’Italian InsurTech Association, e EY, in collaborazione con Sas, evidenzia che ad oggi il 35% delle compagnie ha nominato un chief innovation officer che nel 74% dispone di un team dedicato di oltre dieci persone. Il 72% delle imprese inoltre ha creato prodotti ad hoc per fare fronte all’emergenza. Da segnalare inoltre che nel 2022 Lemonade arriverà in Italia: la compagnia completamente digitale, specializzata nelle coperture assicurative per l’abitazione, in pochi anni ha raggiunto un valore di Borsa di quasi 10 miliardi di dollari, nella quale hanno investito fondi e altre compagnie, offre la liquidazione immediata del sinistro e ha fatto da indice di riferimento per il mercato.

IL WEB. Il Messaggero (p.18 in breve) segnala che Intesa Sanpaolo e Università Cattolica lanciano la Digital Corporate& Transaction Banking Academy per accompagnare imprenditori e manager verso la trasformazione digitale e verso l’internazionalizzazione.

E intanto a Davos la Francia chiede un accordo sulla Web Tax, come riporta Conquiste del Lavoro (p.4). Innegabile. La pandemia rende ancora più necessario ridurre le diseguaglianze nella tassazione digitale e come si può giustificare, di fronte ai settori economici più colpiti, che i giganti digitali non devono pagare lo stesso livello di tassazione?Questa, in sintesi, la denuncia lanciata a Davos da Bruno Le Maire, ministro dell’Economia francese.

IL MONDO DEI SOCIAL. Palermo ha dato l’ultimo saluto ad Antonella, vittima dei social (Corriere p.24). Colombe, palloncini bianchi e rosa e un lunghissimo applauso hanno salutato il feretro di Antonella Sicomero, la bambina di 10 anni morta giovedì dopo una sfida di soffocamento estrema su TikTok. Molti i bimbi presenti ai funerali, con indosso una maglietta con la scritta “rimarrai per sempre nei nostri cuori”.
Su Stampa (p.10) si parla del rapporto tra politica e social. Il gioco si fa duro e Twitter non serve più: sui social torna lo stile da Prima Repubblica, titola la Stampa (p.10). In Rete tra le scarse tracce del caos politico da segnalare l’hashtag “CamaleConte”. Spuntano invece i meme di Draghi e Cottarelli (in stile Bernie Sanders). Anche su Panorama (p.34-37) un focus sui social partendo dal caso Trump in America. Se i sostenitori dell’ex presidente Usa lasciano in massa i tradizionali Twitter e Facebook, nel nostro Paese crescono gli utenti che vogliono sistemi meno invasivi.

Il Giornale (p.16) racconta la scioccante notizia che arriva dagli Stati Uniti, precisamente dalla Louisiana. Una 15enne è stata uccisa a coltellate da un’altra adolescente in un centro commerciale. L’intera scena è stata ripresa in un video condiviso sui social, anche se accompagnato da agghiaccianti post di commento. Una 13enne è accusata di delitto, ma altre tre ragazze di 14,13 e 12 anni sono sospettate di complicità, come riferito dai media americani.