8 Febbraio 2021 – “Accade oggi: le notizie sui giornali” a cura di Telpress

0
711

GUERRA BIG TECH SUI DATI. Apple contro Facebook, i dati spaccano i Big Tech (A&F p.30). Il gruppo della Mela limita il tracciamento dati degli utenti sulle app che lavorano con il suo sistema operativo e accusa Zuckerberg di violazione della privacy. Il ceo di Fb risponde comprando pagine di annunci sui giornali. Mentre Google ha già annunciato di aver adeguato le proprie App su iOs alle nuove linee guida sulla privacy di Apple, la funzione di App Transparency Tracker è stata fortemente criticata dal ceo di Facebook Mark Zuckerberg, così come lo è stata l’introduzione a dicembre, da parte di Apple, di nuove etichette informative sulla privacy per ogni app venduta sull’Apple Store.

MANAGER & SOCIAL. Più social per i ceo a supporto del nuovo ruolo delle aziende. A&F riporta un’indagine Reputation Manager che rivela come nel 2020 ci sia stato un aumento del cosiddetto “ceo activism”. Se Linkedin è scelto dal 60% degli executive, la crescita maggiore è stata su Instagram con un più 13%. Ad appassionarsi ad Instagram, Facebook, Twitter e Linkedin sono, sempre più, i top manager italiani. L’evoluzione del comportamento di ad e top executive sui social network è parte di un processo di trasformazione che investe il significato di leadership – spiega Andrea Barchiesi, fondatore e ceo di Reputation Manager –: stiamo vivendo un vuoto politico di riferimento e un senso di smarrimento per cui i nuovi leader sono ceo e grandi manager e il loro volto umano diventa fondamentale.

IL SUCCESSO DI CLUBHOUSE. La stanchezza dei social nel successo di Clubhouse (A&F p.31). La voce è la forma di comunicazione e di intrattenimento più vecchia, ma ora diventa la grande novità di cui avevamo bisogno. In tanti non aspettavano altro che voltare pagina. La sua valutazione è passata da 100 milioni di dollari appena qualche mese fa al miliardo di dollari dell’ultimo round di finanziamenti. L’attenzione si spiega con la stanchezza verso i social network tradizionali.

HI-TECH. Lezioni per l’Italia dagli Usa. Daniele Manca su L’Economia guarda agli investimenti digitali, che sono il 5% del Pil globale e che nel 2025 potranno raggiungere il 10%. A guidare il cambiamento sono le grandi aziende (e l’Italia continua ad averne poche) e la loro capacità di trasformarsi per cavalcare i business più redditizi.