A Metro torna il sereno: revocato licenziamento collaboratrice

0
291

A Metro torna un po’ di sereno, almeno così pare… L’Editore ha appena revocato il licenziamento della collaboratrice avvenuto due settimane fa. Una vittoria per la giornalista (art. 2 dal 2014) che ha anche ottenuto l’aspettativa richiesta a suo tempo. E il giusto riconoscimento all’azione del cdr, assistito nelle vertenza da Stampa Romana. Insomma un raggio di sole (tiepido per ora) scalda le redazioni di Roma e di Milano che si sono da subito schierate al fianco della collega. Certo resta la “ferita” di quel comunicato sindacale sullo sciopero del 5 novembre scorso non pubblicato sul quotidiano. In compenso i colleghi possono prendere atto che l’Editore sull’edizione di Milano è stato di parola. Aveva definito “temporanea e provvisoria” la decisione di non uscire il martedì e il mercoledì. E così è stato. Il giornale, infatti, ora esce regolarmente cinque giorni a settimana sia a Roma sia a Milano. E nei due giorni (giovedì e venerdì) in cui esce anche a Torino sembra faccia il pieno di pubblicità. E chissà che tutto questo – in tempi di cassa covid fino a marzo del 2021 – non sia anche il preludio all’aumento della forza lavoro. D’altronde la redazione di Metro da mesi chiede all’Editore di lavorare di più, non di meno… Invoca un piano di rilancio del giornale che sia al passo con i tempi. Con un nuovo sito internet, ad esempio. E – in generale – maggior coinvolgimento nel rilancio della storica testata in cui molti colleghi lavorano ormai da vent’anni.

Approfondimenti