Accade Oggi – Calcio, diritti tv senza pace – a cura di Telpress

0
574
Photo by Joshua Hoehne on Unsplash

Serie A, Dazn si tiene gli spot (MF). L’ott vuole gestire internamente la raccolta pubblicitaria da 80-90 milioni annui. Dazn, dopo aver avviato le consultazioni con gli altri network televisivi italiani sulla possibilità di affidare all’esterno la raccolta pubblicitaria delle 10 partite della Serie A (7 in esclusiva), avrebbe deciso di gestire questa attività in house. Mediaset, Cairo, Discovery e Sky sono in stand by. Intanto la Lega accelera sulla Coppa Italia, che fa gola alla Rai. Intanto, sul calcio in streaming arriva l’allarme dei big tlc: “Reti inadeguate” (Sole). Wind Tre si rivolge all’Agcm. Timori per i picchi di traffico e per squilibri anticompetitivi. Tim: il calcio in streaming ora richiede di realizzare un potenziamento della rete. Fra gli operatori Tlc sale l’allarme in vista dell’avvicinarsi del nuovo corso della Serie A che dalla prossima stagione vedrà come pivot Dazn in partnership con Tim. I timori riguardano la tenuta delle reti, ma anche rischi competitivi e il pericolo di dover affrontare un’ondata di reclami.