Accade Oggi – Di nuovo Tim contro Vivendi – a cura di Telpress

0
372

Fonti di Stampa (p.27) parlano di nuove tensioni, al momento sottotraccia, tra Vivendi e l’ad Tim Gubitosi: nell’ultimo consiglio del 27 luglio, l’ad Vivendi De Puyfontaine avrebbe incalzato il manager sui conti dei primi sei mesi che, particolarmente in ambito domestico, accusano un calo dell’8% dell’ebitda e una compressione della marginalità sul totale dei ricavi piombata dal 42,9% di un anno fa al 34,4%, e chiesto quali azioni siano state messe in cantiere per recuperare. Le osservazioni mosse, a cui hanno fatto eco quelle di un altro rappresentante parigino in cda, il numero uno di Canal+ Frank Cadoret, avrebbero anche riguardato l’esecuzione del piano, in cui sarebbe stato sollecitato un adeguato controllo passo passo sui risultati e una suddivisione chiara delle responsabilità per le diverse leve che compongono la strategia. Non sarebbero mancati poi riferimenti al tema della rete su cui Gubitosi avrebbe rassicurato il consiglio, riportando i colloqui in corso con la Cdp, appena salita al 60% di Open Fiber con cui però sembra sfumata la possibilità di portare a termine una fusione, almeno per come era stata immaginata nella lettera di intenti.