Accade Oggi – La scalata degli Ott sulla Tv italiana – a cura di Telpress

0
233
Foto di StockSnap da Pixabay

Italia Oggi riporta il dati Auditel del periodo gennaio-settembre 2021 che vedono i canali generalisti al 56% di share, con la Rai che ottiene il primo posto come broadcaster, seguito da Mediaset e Discovery. A fare notizia è però l’incremento del 42% rispetto allo stesso periodo del 2019 della voce “Resto”, che oggi vale già il 7% ma che conferma trend in crescita: nella voce “Resto” sono comprese le reti locali ma, soprattutto, i servizi over the top consumati sulle tv connesse. La categoria Resto, nel dettaglio, pesa per il 20% di share sul target 4-14 anni, con un incremento dell’85% rispetto ai primi nove mesi del 2019; per il 9 % di share sul segmento uomini 15-64 anni (+35%); per il 7% sulla fascia donne 15-64 anni (+56%).   Insomma, le app tipo YouTube, Netflix, Prime Video, Disney+, Discovery+, Now, Mediaset Infinity, Rai Play ecc, visibili sulle smart tv, stanno intercettando target più interessanti della televisione. E   già quel 20% sulla fascia anagrafica dei giovanissimi la dice lunga sui futuri scenari della tv in Italia, con un ribaltamento degli equilibri e dei pesi dei vari broadcaster.