Accade Oggi – Pedopornografia, Whatsapp attacca Apple – a cura di Telpress

0
318
Foto di press 👍 and ⭐ da Pixabay

Su Giornale (p.13), WhatsApp contro Apple “Approfitta dei pedofili per spiarci tutti quanti”. Duro attacco del Geo di Menlo Park: “Scelta che fa paura. Per noi la privacy resta sacra”. Non ci sono volute nemmeno ventiquattr’ore perché l’annuncio di Apple sul nuovo sistema anti-pedofilia scatenasse una bufera. A guidare la crociata contro Cupertino è il capo di WhatsApp, l’unità di messaggistica di Facebook, che ha espresso tutti i suoi timori per la tecnologia che consentirà al software di iPhone e iPad di scovare le immagini pedopornografiche nei dispositivi degli utenti americani. “Questo approccio introduce qualcosa di molto preoccupante nel mondo – ha avvertito Will Cathcan – invece di rendere più facili le segnalazioni dei contenuti da parte degli utenti, Apple ha creato un software in grado di scansionare tutte le foto private sul telefono, anche quelle che non hai condiviso con nessuno. Questa non è privacy”. Poi, su Twitter, ha rincarato la dose, “Ho letto le informazioni pubblicate ieri da Apple e sono preoccupato. Penso che questo sia l’approccio sbagliato e una battuta d’arresto per la privacy delle persone in tutto il mondo”.