Amadeus: “Non potrei fare Sanremo senza Fiorello”. 24 big in gara, cover al venerdì

0
200
Amadeus ospite di Porta a Porta. Foto da streaming

Amadeus farà il triplete alla 72sima edizione del Festival di Sanremo che si terrà da martedì 1 a sabato 5 febbraio 2022. Il nuovo ad Rai Carlo Fuortes e il direttore di Rai1 Stefano Coletta gli hanno dato piena fiducia tanto da lasciargli ancora una volta i galloni di conduttore ma anche di direttore artistico, ruolo che si pensava la Rai potesse riportare in Viale Mazzini. E con “Ama” state certi ci sarà anche Fiorello. Il conduttore il 23 settembre si è accomodato sulle poltrone bianche di Porta e Porta, e Bruno Vespa non ha mancato di fargli la domanda: “Ovviamente ci sarà anche Fiorello vero?” “Tu sai che Fiorello è come se fosse mio fratello. Io non avrei mai potuto fare il primo Sanremo, così come è stato fatto, e tanto meno il secondo Sanremo, se io non avessi avuto Rosario con me”, ha premesso Amadeus. “Per me lui è un fratello, gli voglio bene. Non potrei fare Sanremo senza di lui. E lui, ogni volta che dico questo, mi insulta. Mi dice: ‘Vedi? Mi fai venire i sensi di colpa, e poi devo venire’. Non c’è Sanremo per me senza di lui. Io dico sempre che lui deve essere libero di fare a Sanremo ciò che desidera. La verità è che io non so mai cosa lui fa a Sanremo. E soprattutto non lo voglio sapere, perché dopo 35 anni che lo conosco, mi fa sempre ridere e continuo a pensare che sia il più grande showman che abbiamo”. Insomma, avete capito: “Non potrei fare Sanremo senza di lui”.

IL CONSIGLIO DI PIPPO BAUDO – Intanto fervono i preparativi prima per Sanremo Giovani – che sformerà a dicembre due “big” (da 16 a 29 anni) per l’Ariston – sia per il festival vero e proprio. In totale le canzoni in gara all’Ariston saranno 24 e saranno ascoltate nelle prime tre giornate della kermesse. Il venerdì, invece, serata cover, in cui i cantanti interpreteranno una canzone scelta da loro (italiana o straniera) degli anni 60, 70 e 80. Sabato il gran finale. E in chiusura d’intervista Amadeus ha svelato a Vespa il proprio segreto, ascoltare un consiglio che tanti anni fa in un ristornate gli diede Pippo Baudo. Imparare a memoria e scegliere tutte le canzoni in gara. E lui lo fa: “Le ascolto giorno e notte”. E non è poco se si pensa che le canzoni inedite, solo per i big, l’anno scorso erano 300… Il tutto partendo da una regola di base: “Parto dal brano mai dall’interprete”. Con “Ama” e “Fiore” al settimo piano possono stare tranquilli…

Approfondimenti