Amadeus: “un Sanremo storico”. Fiorello: “Onorato di esserci”

0
124
Amadeus in videocollegamento con Laura Pausini. Foto da streaming.

Giorno di vigilia per la 71esima edizione del festival di Sanremo in onda dal 2 al 6 marzo in prime time su Rai1. Più che un Sanremo, un “Sanremoto”: col l’Ariston vuoto e milioni d’italiani davanti alla tv; senza eventi; con la maggior parte della stampa rimasta a casa; e con l’incubo dietro le quinte del contagio. Ma un festival che a detta di tutti andava fatto. Il direttore di Rai1, Stefano Coletta, ha promesso in conferenza stampa “leggerezza ed evasione”, un festival “musicalmente contemporaneo”, “una meraviglia” faticosa, anche guardando alla riduzione del budget di Rai1. Ma – ha garantito – “ne vedrete delle belle”. Sempre sul pezzo il conduttore e direttore artistico Amadeus che ha promesso “cinque serate di intrattenimento e serenità”. Sarà un “Sanremo storico per la forza e l’energia che ci sarà sul palco”. Allegro come al solito Fiorello che scherzando ha dichiarato: “Non abbiamo preparato nulla”. Ma sull’esito della kermesse non ha dubbi: “Comunque andrà sono onorato di esserci”. Fiorello ha promesso “giochi musicali coinvolgendo gli ospiti e lo stesso Amadeus”. E guardando al futuro – oltre a ribadire che non farà il Sanremo ter, anche se Amadeus è “uno che non molla l’osso” – gli piacerebbe tornare “alla Radio vecchio stampo. La radio è la radio e la tv è la tv – ha detto a chi insiste con la visual radio – per il resto se c’è una bella idea mi ci butto…”

Fiorello, foto da streaming.

IL GOLDEN GLOBE – E a proposito di bella idea, nel festival – causa covid – del made in Italy il tocco internazionale lo regalerà Laura Pausini: “E’ un onore – ha annunciato Amadeus – avere Laura Pausini mercoledì, verrà a cantare il brano con cui ha vinto il Golden Globe”. “Mi sembra irreale – ha detto la Pausini in videocollegamento -. incredibile e inaspettato. C’è tanta Italia in questo premio”. Non ci saranno invece Naomi Campbell e neanche Lady Gaga. “Magari” – ha detto Amadeus – ma “credo sia molto impegnata con il film”. Un festival modificato più volte in corso d’opera in cui la regia, la scenografia e le luci – promettono dalla Rai – saranno un fattore.

LE DONNE DEL FESTIVAL – Amadeus ha alzato il sipario anche sulle donne che lo affiancheranno durante il festival. “Matilda De Angelis sarà con me sul palco martedì, Elodie mercoledì, giovedì Vittoria Ceretti, venerdì Barbara Palombelli che sarà la signora di tutta la serata, ma ci sarà anche Beatrice Venezi, che presenterà con me la semifinale dei Giovani e poi proclamerà il vincitore. Sabato, oltre a Ornella Vanoni, ci saranno varie punteggiature: Simona Ventura, che torna all’Ariston dopo qualche anno, Serena Rossi, Tecla Insolia e Giovanna Botteri”.

LA PRIMA SERATA – E il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo, ha anche elencato i 13 big che si esibiranno la prima serata. Si tratta, in ordine alfabetico, di Aiello, Arisa, Annalisa, Colapesce Dimartino, Coma_Cose, Fasma, Francesca Michielin e Fedez, Francesco Renga, Ghemon, Irama, Madame, Maneskin, Max Gazzè. Mercoledì invece microfono a Bugo, Gaia, Ermal Meta, Extraliscio, Gio Evan, Fulminacci, La Rappresentante di Lista, Lo Stato Sociale, Malika Ayane, Noemi, Orietta Berti, Random, Willie Peyote. Sempre martedì gli ospiti saranno Diodato e Loredana Bertè e l’infermiera simbolo della pandemia Alessia Bonari. Oltre alla banda della Polizia di Stato (esibizione registrata causa pandemia) con la violinista russa Olga Zakharova e il sassofonista Stefano Di Battista. Insomma, si alza il sipario. È tempo di musica…

Approfondimenti