Antitrust: multa di 228 mln a Fastweb, Tim, Vodafone e Wind Tre

0
107
Roberto Rustichelli, presidente dell'Autorità Antitrust.

Non è detto che la parola fine sulla strana storia, risalente al 2015, dell’introduzione da parte delle compagnie telefoniche della fatturazione a 28 giorni sia stata scritta. C’è sempre la possibilità di presentare un bel ricorso al Tar. Ma certamente il “racconto” si fa avvincente. L’Antitrust, infatti, ha irrogato una sanzione per complessivi 228 milioni a Fastweb, Tim, Vodafone e Wind Tre accertando un’intesa anticoncorrenziale relativa al repricing effettuato nel ritorno alla fatturazione mensile. In particolare, le indagini svolte hanno permesso di accertare che i quattro operatori telefonici hanno coordinato le proprie strategie commerciali relative al passaggio dalla fatturazione quadrisettimanale (28 giorni) a quella mensile, con il mantenimento dell’aumento percentuale dell’8,6%. Tim dovrà pagare 114,4 milioni; Vodafone 59,97 mln; Wind Tre 38,97 mln e Fastweb 14,76 mln.

Approfondimenti