Apple, la divisione smartphone si sposta in Germania. Intanto l’Iphone 12 “mini” fatica

0
146
Foto by zhang kaiyv on Unsplash

Apple sceglie Monaco di Baviera come nuova sede per la divisione smartphone e la produzione di chip. Il colosso della tecnologia guidato da Tim Cook aprirà uno stabilimento all’avanguardia, nel quale si darà particolare risalto alla ricerca e sviluppo sulle tecnologie 5G e wireless. Come riportato da Milano Finanza, l’azienda investirà circa 1 miliardo di euro nei prossimi tre anni in territorio tedesco.

“Sono entusiasta per tutto quello che realizzerà il nostro team di Monaco, dall’esplorare le nuove frontiere della tecnologia 5G alla nuova generazione di tecnologie che portano potenza, velocità e connettività nel mondo” ha dichiarato Cook. Già nel 2015 era stato varato il “Bavarian design center”, stabilimento nel quale ad oggi lavorano più di 350 ingegneri, impegnati, tra le altre cose, nel campo del miglioramento delle prestazioni dei dispositivi.

La Germania si conferma  perciò terreno fertile per gli investimenti nell’ambito della tecnologia. Negli ultimi 5 anni infatti, i colossi del “Big Tech” (Apple, Microsoft, Amazon, Google e Facebook) hanno investito complessivamente più di 15 miliardi di euro in oltre 700 aziende sul  territorio tedesco. Proprio Apple, nel corso degli anni, ha reso Monaco il suo più grande hub ingegneristico in Europa, con l’impiego di quasi 1500 ingegneri provenienti da ogni parte del mondo.

Le note negative arrivano dall’Iphone mini – Uno dei prodotti del momento dell’azienda sembra però non riuscire a sfondare sul mercato. Si tratta dell’Iphone 12 mini, del quale è stata tagliata del 20% la produzione, a seguito di volumi di vendita non esaltanti. Il dispositivo era stato lanciato nel novembre scorso e, già allora, l’accoglienza non fu straordinaria. Molte recensione lo bocciarono, in quanto considerato semplicemente come una versione più piccola del classico Iphone 12, ma con una batteria meno duratura ed un costo comunque elevato.

Tuttavia, i dati vendita complessivi per gli smartphone Apple sembrano essere confortanti. I numeri parlano di circa 90 milioni di dispositivi venduti nel quarto trimestre del 2020. Una crescita del 17% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Approfondimenti