Arriva il nuovo bonus “rottamazione” per cambiare Tv: 100 euro e niente limite Isee

0
787
Foto di Maruf Rahman da Pixabay

Il Governo rilancia sul ricambio degli apparecchi televisivi in vista dello switch-off del digitale terrestre di “prima generazione”. Lo fa mettendo sul piatto 100 milioni di euro ed un nuovo bonus, più ricco, legato alla “rottamazione” delle televisioni non idonee alla ricezione del nuovo segnale.

Il nuovo bonus punta ad incentivare il ricambio degli apparecchi non idonei al nuovo standard Dvb-T2 che sta andando a rilento e che sta generando diverse preoccupazioni tanto che da più parti si è invocato uno slittamento dello switch-off previsto per la fine di Giugno 2022. Per non far arrivare gli italiani impreparati a questo momento, fin dalla legge di bilancio 2018, sono stati stanziati 150 milioni per incentivare, fino a 50 euro, l’acquisto di nuovi modelli senza rottamazione di quelli vecchi e limitando l’aiuto a famiglie con Isee fino a 20mila euro. Ma il cosiddetto Bonus Tv finora si è rivelato un flop con gli ultimi dati impietosi che riportano un misero 16% dei fondi effettivamente utilizzati (24,2 milioni sui 150 stanziati) per un totale di 484.402 contributi tra televisori e decoder. Da qui la decisione di introdurre, con l’ultima legge di bilancio, il nuovo incentivo che prevede invece la rottamazione, sarà più generoso perché potrà arrivare fino a 100 euro, e soprattutto non sarà legato all’Isee. Potrà essere richiesto da tutti purché sia usato una sola volta per ciascun nucleo familiare.

Come funziona – La formula, in via di approvazione da parte del ministero dello Sviluppo economico in concerto con quello dell’Economia dopo una gestazione di oltre tre mesi, prevede la possibilità di acquistare un nuovo televisore o un decoder, sfruttando il bonus purché venga riciclato un vecchio apparecchio acquistato o posseduti prima del 16 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard Hevc main 10. Sarà applicato come sconto direttamente dai rivenditori che aderiranno. Il rivenditore recupererà l’importo con credito d’imposta.

Sul portale del ministero dello Sviluppo economico, già attivo per il bonus senza rottamazione, sarà possibile verificare se il proprio televisore o decoder rientri tra quelli per cui è possibile usufruire del nuovo incentivo.

Approfondimenti