Ascolti Tv: Italia-Inghilterra sul podio degli ultimi dieci anni

0
590
Il Presidente Sergio Mattarella con Matteo Berrettini e la Nazionale italiana di calcio, vincitrice dei Campionati Europei UEFA EURO 2020. Foto da Quirinale.it

È tempo di festeggiamenti in casa Rai per l’esito del campionato europeo di calcio. La vittoria dell’Italia, infatti, ha dato slancio agli ascolti e agli incassi. I 18 milioni e 172 mila spettatori della finale, con oltre 27 milioni di contatti unici e uno share del 73,7%, sono infatti solo la punta dell’iceberg di un torneo che ha fatto registrare, su Rai1, che ha trasmesso tutte e sette le partite della Nazionale, numeri imponenti: una media di 14 milioni e 881 mila spettatori (62,6% di share), che sale a 15 milioni e 336 mila – share 63% – considerando i sei match in prime time (Italia-Galles, ultima partita del girone di qualificazione, si era giocata alle 18.00). Si tratta del miglior risultato degli ultimi tre grandi eventi sportivi con l’Italia del calcio protagonista (Mondiali 2014, Europei 2016, Euro2020), e della terza partita della Nazionale più vista degli ultimi dieci anni. Tutta la rassegna continentale di quest’anno, in ogni caso, è stata particolarmente apprezzata sul Servizio Pubblico: la media dei telespettatori che hanno seguito le 27 partite trasmesse su Rai1 sfiora gli 8 milioni (7 milioni e 960 mila, share del 40,3%). Una sbornia di share che ha inebriato anche gli inserzionisti. Se è vero, infatti, che la Rai ha speso per i diritti tv di Europei di calcio e Olimpiadi estive di Tokyo ben 137 milioni di euro, è vero anche – come riporta Andrea Montanari su MF – che “secondo indiscrezioni di mercato la tv di Stato ha incamerato 65 milioni di spot” dagli Europei, mentre Sky – che l’evento l’ha trasmesso integralmente – “si è attestata sui 20-25 milioni”.

Approfondimenti