Ascolti tv: “Report” fa il record con “Pulp Fashion”

0
329

Un’incursione nelle fabbriche in Cina e Nord Africa che producono per i principali marchi della moda italiana e internazionale per documentare – sotto copertura – le reali condizioni di produzione dei tessuti dei grandi marchi della moda. E poi, full immersion nel fantastico mondo del franchising: cinquantamila negozi, 940 marchi, 187 mila addetti e quasi 25 miliardi di fatturato. Eccoli gli ingredienti della puntata di lunedì sera di “Report”, il programma d’inchieste condotto da Sigfrido Ranucci in prime time su Rai3. Una piatto prelibato che l’Auditel ha dimostrato di gradire: 2.242.442 spettatori, con share del 9,23%, hanno seguito il programma. Record stagionale per “Report” che dal lontano luglio 2016 – quando ancora lo conduceva Milena Gabanelli – non raggiungeva queste vette. E numeri da brividi per Ranucci che il programma lo ha ereditato a marzo del 2017. Format che in quest’autunno è andato comunque bene: in onda per sette puntate, ha stampato una media di 1.864.287 spettatori con uno share medio del 7,59%. Ma neanche l’inchiesta di Federico Ruffo sul business del bagarinaggio della Juventus e sul misterioso suicidio di un ultrà juventino (la prima puntata della stagione, con 1.970.829 spettatori e share del 7,95%) è riuscita a fare meglio di “Pulp fashion”…