Berlusconi: “Per adesso” FI non vota Foa presidente Rai

0
209

“Neanche una telefonata…”, “è stata una proposta unilaterale”…, “vedo una forte volontà spartitoria”, “un pessimo segnale”. Questa volta Matteo Salvini ha fatto proprio arrabbiare Silvio Berlusconi. Una decisione così importante, e lui che fa? Di venerdì, pochi prima del consiglio dei Ministri, fa una telefonata alla senatrice Licia Ronzulli, assistente del Cavaliere, e dice: “Guarda che per la presidenza abbiamo scelto Foa, vi piacerà, è stato per anni al Giornale”. Nessun galateo istituzionale, nessuna scelta condivisa. E quindi – spiega Silvio Berlusconi – “per adesso la mia risposta è che si deve votare no”. Forza Italia, dunque, mercoledì 1 agosto non voterà Marcello Foa presidente della Rai. E senza i sette voti azzurri, a quota 27 commissari non ci si arriva proprio a San Macuto.

E’ davvero concreto, insomma, il rischio che Foa sia impallinato dalla Vigilanza e costretto alle dimissioni dopo appena qualche giorno dalla indicazione da parte dall’azionista Tesoro. Ma la politica ha mille risorse. E quel “per adesso”, fa capire che i margini di trattativa ancora ci sono. Anche perché da Forza Italia fin qui criticano più il metodo che il merito. Insomma, sul quel “No vax, no euro, no Ong e ultrà di Putin” di Foa (descrizione de la Repubblica) non ci sono in verità tutte queste preclusioni. La scelta sarà fatta martedì 31 luglio, quando i reggenti del partito daranno l’indicazione di voto ai sette commissari della Vigilanza. E uno di loro, Giorgio Mulè: dà pure un consiglio a Foa: “Per ora siamo sul no. Ma c’è spazio per un ravvedimento operoso. Se facesse un atto di pacificazione, se dicesse: massimo rispetto per il presidente della Repubblica, non interferirò con le decisioni dell’ad, sarò il garante di tutte le forze politiche; allora valuteremo. Finora ha fatto tutto l’opposto”. Foa intanto qualcosa la dice: “Non sono Belzebù. Sono il tipo più pacioso del mondo, un giornalista corretto, non sono abituato a offendere nessuno. Tantomeno le istituzioni”. Per lui sarà un mercoledì da leoni… E chissà – sussurrano i maligni – che più di un “ravvedimento operoso” di Foa non ne serva uno di Salvini con la promessa a Forza Italia di una poltrona in un tg o in una Rete.

Approfondimenti