Bianca Berlinguer: “#Cartabianca sopportata in Rai ma non apprezzata”

0
961
La giornalista Bianca Berlinguer. Foto da streaming.

Bianca Berlinguer, ex direttore del Tg3 e conduttrice il martedì sera in prime time su Rai3 del programma #Cartabianca – intervistata da Francesca Fagnani a Belve su Rai2 – non ha certo fatto sconti alla sua Rai. Quanto conta la politica in Rai? “Conta, conta molto e ha sempre contato molto. Ha sempre cercato di interferire in qualche modo, ha avuto un peso nelle nomine di importanti dirigenti. Dopodiché la politica è stata capace anche di nominare un grandissimo direttore generale come lo è stato per me Biagio Agnes”. Conta molto o conta troppo? “Conta troppo, soprattutto quando condiziona certe decisioni e certe nomine di responsabili, non perché siano all’altezza del ruolo che vanno a ricoprire ma perché garantiscono fedeltà a quel partito di riferimento”. Mai censurata? “Direi – ha precisato la Berlinguer – che c’è stato il tentativo di farmi fare un certo tipo di servizio, parlare male di un partito e bene di un altro, ma non credo che avvenga solo in Rai ma anche nelle altre televisioni. Poi però c’è il libero arbitrio. Ognuno di noi è libero di decidere se assecondare o no quelle richieste”.

SOFFERENTE E ISOLATA – Ancora soffre per l’allontanamento dal programma di Mauro Corona? “Ancora soffro. Non me ne farò mai una ragione. Spero sempre di poterlo riavere con me. Ci sentiamo, ci siamo sempre sentiti. C’è un affetto, erano tre anni che stava con me in un rapporto complicato, ma che io sapevo essere complicato”. “Avevo costruito con Corona una parte importante della trasmissione. Che veniva – ha sottolineato la giornalista – anche molto apprezzata dal pubblico. E poi mi ha ferito molto che non sia stata presa in nessuna considerazione la mia opinione. Giusto dare un segnale che Corona aveva fatto una cosa grave, dandomi della gallina, io ho ribattuto lui si è scusato. Quella è una decisione presa contro la mia volontà”. A settembre tornerà? “Vorrei ma… non mi sento di poter dire niente a questo punto”. Quindi il messaggio ai piani alti di Viale Mazzini. Si sente isolata in Rai? le chiede la Fagnani. “Sì, in questo ultimo anno mi sono sentita molto isolata. Ho avuto come la sensazione di lavorare da sola con il mio gruppo. #Cartabianca c’è ma in un certo senso è sopportata e non apprezzata. Sono mancati dei punti di riferimento aziendali che tutto sommato – ha concluso la Berlinguer – nel bene e nel male in Rai avevo sempre avuto”.

Approfondimenti