Bimbo assassinato per un video – a cura di Telpress

0
151

“Facciamo un video social”: Spara all’amichetto di 5 anni per gioco: in carcere un 13enne (Corriere p.19, Messaggero p.10).  Alla cena del Ringraziamento. Il fucile (carico) trovato in casa. “Facciamo un video e postiamolo sui social”. Bimbi e adolescenti si sono diretti nella rimessa, fuori dal controllo dei genitori. Il tredicenne ha imbracciato l’arma e ha sparato, senza rendersi conto che era carica. Ha centrato in pieno il più piccolo della compagnia. Nulla da fare. Alle 22.30 la polizia di Brooklyn Park, un sobborgo residenziale di Minneapolis, riceve una chiamata d’emergenza da Florida Avenue. “Correte, c’è stata una disgrazia”.