Calcio tutto fermo – Accade oggi 11 Marzo

0
226

Serie A, i fondi congelano l’offerta: “Prima l’accordo sui diritti tv”. Lettera di nove squadre contro la richiesta di altre sette di stoppare i fondi. Nella missiva dubbi dei club sulla capacità di Dazn e Tim di coprire il territorio. I fondi di private equity Cvc, Advent e Fsi congelano l’offerta per la media company dei diritti tv della Serie A e attendono che la situazione in Lega e tra i club si rassereni. Quindi ogni discussione, stando alle valutazioni dei fondi, a quanto risulta al Sole 24 Ore potrà avvenire solo dopo l’assegnazione dei diritti tv tra Sky e Dazn (in partnership con Tim). Proprio quest’ultimo tema sarà sul tavolo oggi nell’assemblea di Lega da cui, molto probabilmente, uscirà ancora una fumata nera, con nessuna decisione e un altro rinvio. Nelle ultime ore è quindi maturata la scelta della cordata Cvc, Advent e Fsi di essere spettatore neutrale di quello che è diventato un muro contro muro tra due opposte fazioni di club. Da qui il congelamento dell’offerta che nelle intenzioni iniziali doveva arrivare in via Rosellini questa settimana migliorata in alcuni aspetti tecnici (responsabilità legali dei club, library, tema Super Lega). Lo stop è necessario, secondo i fondi, nell’attesa di capire se dopo l’assegnazione dei diritti audiovisivi a uno fra Dazn e Sky si potrà ricreare un clima più sereno e opportuno per finalizzare.