Carlo De Benedetti pensa al “Domani” di Stefano Feltri

0
1293
Il giornalista Stefano Feltri. Foto dal profilo twitter @StefanoFeltri.

Sfogli i quotidiani, on-line e di carta, e il nuovo progetto editoriale di Carlo De Benedetti prende forma. Il primo a spifferare è Enrico Mentana su Open. “Siamo in grado di rivelarvi che l’ingegner Carlo De Benedetti, a lungo proprietario di Repubblica, ha deciso di fondare un nuovo giornale che andrà su carta e su web e si chiamerà Domani. Il quotidiano sarà diretto da un giovane”. Quindi ci pensa Dagospia a condire di particolari la news succulenta. “Sarà di 8 pagine e diretto da Stefano Feltri, ex vicedirettore del Fatto Quotidiano, dove era il vero uomo macchina, (ora a Chicago con Zingales), dopo i ‘no, grazie’ di Carlo Verdelli e dei repubblicones Ezio Mauro e Gad Lerner”. Da agosto 2019 Feltri dirige il sito ProMarket.org creato dallo Stigler Center, il centro di ricerca guidato dal professor Luigi Zingales presso la University of Chicago – Booth School of Business. Vive e lavora a Chicago, da dove continua a scrivere per il Fatto Quotidiano di economia e di America. Niente da fare, invece, per Lucia Annunziata: nome inizialmente lanciato proprio da Dago. Quale sarà la linea editoriale di “Domani”? Visto che “spostano la Repubblica a destra – è il pensiero di De Benedetti -, ne va fatto uno nuovo con le firme storiche proprio di Repubblica”. “Voglio fondare (da solo, ndr) un quotidiano della sinistra italiana agile, corsaro, popolare e partigiano”.

NASCE EDITORIALE DOMANI SPA – Oggi a Torino, presso il notaio Silvia Lazzaroni, con un capitale di 10 milioni di euro, è stata costituita la società “Editoriale DOMANI S.p.A”, posseduta da due società il cui azionista unico è l’ingegner Carlo De Benedetti. Presidente è Luigi Zanda (il senatore si è dimesso da tesoriere Pd). Il Consiglio di amministrazione è formato, oltre che da Zanda, da Giovanni Canetta, Federica Mariani, Virginia Ripa di Meana, Massimo Segre e Grazia Volo.

Approfondimenti