Cda Rai: 15 candidati in Azienda nel 2018. La spuntò un tecnico di produzione

0
715
Riccardo Laganà, foto da streaming

E’ di nuovo tempo per i dipendenti Rai di scegliersi il proprio consigliere d’amministrazione. Nel 2018 sono stati 15 i candidati dipendenti della Rai ammessi alla corsa per l’entrata nel cda. 1) Roberto Natale (giornalista candidato dall’Usigrai); 2) Stefano Ciccotti (dirigente candidato dall’Adrai); 3) Gianluca de Matteis Tortora (funzionario candidato da Cgil, Cisl, Uil, e Ugl); 4) Maurizio Fattaccio (candidato da Libersind); 5) Ferdinando Clemenzi (segretario Snap); 6) Piero Pellegrino (Segretario Snater); 7) Riccardo Laganà (tecnico di produzione e fondatore di IndigneRai); 8) Emidio Grottola (avvocato di Indignerai); 9) Lorenzo Mucci (dirigente); 10) Alessandro Currò (uff. legale Rai); 11) Roberta Enni (direttrice Rai Gold); 12) Alessandra Paradisi (vicedirettore); 13) Irma Bono (gruppo pari opportunità Milano) 14) Fabrizio Carletti (produzione Tv) 15) Angelo Costantini (funzionario). Solo tre donne e senza sponsor…

VINSE L’OUTSIDER – Su 11.719 aventi diritto, hanno partecipato al voto solo 6.676 dipendenti con un’affluenza alle urne del 56%. Astensione alta, dunque, ma quorum del 50% raggiunto ed elezione valida. Ha vinto l’outsider Laganà, tecnico di produzione, che è stato votato da 1.916 colleghi; il giornalista Roberto Natale, candidato dell’Usigrai, ha portato a casa 1.356 preferenze (quasi tutta la base elettorale del sindacato dei giornalisti); deludente, invece, il risultato di Gianluca De Matteis Tortora con 1.201 voti nonostante il sostegno di Cgil, Cisl, Uil e Ugl: ha pagato una candidatura tardiva e parecchie polemiche durante la convulsa campagna elettorale. Le candidature sono aperte, ai nastri di partenza entro il 30 aprile 2021. Sotto a chi tocca…

Approfondimenti