Censura in soffitta – Accade oggi 6 aprile

0
204

Addio alla censura dei film che perseguitò l’Ultimo tango (Corriere p.25 e tutti). Abolita la censuram ora il cinema è davvero libero: il ministro Dario Franceschini ha abolito per decreto il sistema di controlli di cui furono vittime tra gli altri Monicelli, Brass e Bertolucci. Istituita una commissione di classificazione, i cui esperti dovranno solo convalidare il divieto ai minori di anni 6, 14 o 18, deciso in anticipo dai produttori. La commissione è composta da 49 membri, per permettere la creazione di più agili sottocommissioni, presieduta dal presidente emerito del Consiglio di Stato Alessandro Pajno, più 14 componenti, presidente compreso, scelti tra professori universitari in materie giuridiche, avvocati o magistrati assegnati ai tribunali dei minori; da 7 esperti con particolari competenze sugli aspetti pedagogico-educativi; da 7 professori universitari di psicologia, psichiatria o pedagogia; da 7 sociologi competenti in comunicazione sociale e comportamenti dell’infanzia e dell’adolescenza; da 7 rappresentanti delle principali associazioni dei genitori; da 4 esperti nel settore cinematografico e da 3 membri designati dalle associazioni per la protezione degli animali.