Chi è Giuseppe Moles. Il nuovo sottosegretario all’editoria del governo Draghi

0
1561
Giuseppe Moles, il nuovo Sottosegretario con delega all'editoria - Foto da streaming

Alla fine si è chiusa ieri sera la partita per i viceministri e i sottosegretari del nuovo governo Draghi. Una partita molto combattuta, per via dei tanti interessi in gioco e che, alla fine, il premier ha risolto con 39 sottosegretari e 6 viceministri.

Per quanto riguarda la delega all’editoria l’ha spuntata sul filo di lana il senatore di Forza Italia Giuseppe Moles, battendo in volata l’ex direttore di Panorama, Giorgio Mulé, che era stato proposto dal partito diBerlusconi ma su cui si è registrata la ferma opposizione del Movimento 5S e a cui alla fine è andata la delega alla Difesa. Moles, potentino classe 1967, prende il posto del piddino Andrea Martella, che sembrava destinato alla riconferma e che invece è rimasto probabilmente vittima di uno scontro tra correnti interno al Partito Democratico.

Chi è Giuseppe Moles – Il nuovo sottosegretario con delega all’editoria è l’unico lucano presente nella squadra appena nominata. Esponente di Forza Italia, è un fedelissimo di Berlusconi. È tra i forzisti della prima ora, avendo partecipato alla nascita del partito nel 1994. Il punto più alto della sua carriera politica finora, lo ha toccato nel 2001 quando è stato Capo segreteria particolare e Portavoce dell’allora ministro della Difesa Antonio Martino. Era il periodo del secondo e terzo governo Berlusconi. Durante la prima esperienza di governo berlusconiana era già stato assistente personale sempre del Ministro Martino.

Nella legislatura in corso viene eletto senatore nelle liste di Forza Italia ed è Componente della VII commissione permanente “Cultura, Istruzione, Ricerca scientifica, Sport e Spettacolo” del Senato ed è componente della Commissione Parlamentare di Inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei Rifiuti e su illeciti ambientali “EcoMafie”.

Più esperto di relazioni internazionali che di editoria – Al di là della carriera politica Giuseppe Moles è un docente universitario ed esperto di relazioni internazionali, ambito di cui si interessa fin dal periodo di studi unversitari. Il neo sottosegretario all’editoria, infatti, si laurea nel 1991 in Scienze Politiche alla Luiss di Roma, discutendo una tesi in Relazioni internazionali dal titolo “La Destra italiana e francese in Europa (dal 1945 al 1991)”. Attualmente insegna “Teoria politica internazionale”, “Sociologia delle relazioni internazionali” e “Scienza della politica” presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’ dell’Università degli Studi Internazionali di Roma, Luspio. Sebbene la sua biografia su Wikipedia lo definisce esperto di “comunicazione e mass media” nel suo curriculum non ci sono molte attività legate all’editoria, ad eccezione della cattedra di “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” che ha avuto sempre alla Facoltà di Scienze Politiche della Luspio, e il posto di membro straordinario del “Consiglio superiore delle comunicazioni”, organo interno del fu Ministero delle comunicazioni durante il quadriennio 2005–2009.

La passione per lo sport – Moles è anche un grande appassionato di sport. Una passione che lo ha portato ad essere membro di numerose associazioni sportive e dal 2016 ad essere presidente, per la delegazione lucana, della Federazione italiana pentathlon moderno (Fipm). È anche presidente dell’Associazione parlamentare “Amici della pallavolo” e dal 2002 al 2004 è stato componente della Federazione italiana hockey e pattinaggio (Fihp) come membro della Commissione federale pubbliche relazioni.

Approfondimenti