Chi è Lorenzo Roata, la voce Rai delle Paralimpiadi di Tokyo 2020

0
3074

Lorenzo Roata, classe 1959, nato a Verona. Giornalista professionista dal 1981, iscritto all’Ordine della Lombardia. Anche in occasione delle Paralimpiadi di Tokyo 2020, la Rai gli consegnerà le chiavi del racconto dei XVI Giochi olimpici riservati agli atleti con disabilità fisiche. In particolare, curerà ogni giorno su Rai2 il programma “Paralimpiche emozioni”: la sintesi della giornata, dalle 17.20 alle 18:05.

Roata, né moglie, né figli e un unico amore: lo sport. Ma “uno sport – ama ricordare – senza barriere”. Magistrato mancato, dopo una lunga gavetta tra radio, tv locali e quotidiani, Roata approda in Rai per una sostituzione alla Tgr Trentino. Fa il precario per otto anni, poi l’assunzione e quindi la chiamata a RaiSport di Ezio Zermiani, volto della Formula 1. Per il servizio pubblico (per cui è “orgoglioso” di lavorare) segue il calcio, il ciclismo, le Olimpiadi ma soprattutto – a partire da Sydney 2000 – le Paralimpiadi. Da più di 20 anni è la voce narrante della Tv di Stato dello sport per disabili. “Ma niente compassione o pregiudizi”, avverte. “Storie, vite, fatti, personaggi…non si finisce mai…è una meraviglia!”. Uno sport senza barriere, che racconta nel quindicinale SportAbilia, ideato, condotto e curato in prima persona. Il suo vanto è “il racconto delle gesta di atleti, vincenti e perdenti, senza stucchevole retorica”. Buon lavoro Lorenzo…

Approfondimenti