Chi è Paola Severini Melograni, conduttrice di “O anche no”

0
750
Paola Severini Melograni. Foto da ufficio stampa Rai

Romana, classe 1956, una laurea in sociologia, giornalista professionista (iscritta all’Ordine del Lazio) dal 1999. È considerata tra i massimi esperti in Italia di terzo settore e comunicazione sociale. Sarà lei – attivista per i diritti umani, scrittrice, editorialista per diversi quotidiani importanti, conduttrice radiofonica e produttrice televisiva – a condurre dal 25 agosto al 5 settembre su Rai2 (intorno alle ore 18) “0 anche no – Stravinco per la vita”: una striscia quotidiana dedicata alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 in cui racconterà la storia delle Giochi insieme al generale dei Carabinieri e scrittore Roberto Riccardi che a questo tema ha dedicato un libro. Naturalmente con tanti ospiti legati al mondo della disabilità, dello sport e della politica. “Un programma per capire – ha spiegato Severini Melograni di recente – che si può vincere anche se la vita non è stata generosa con noi. C’è sempre una possibilità, è questa che vogliamo dimostrare anche attraverso loro”.

Paola Severini Melograni, tre figli e tre nipoti. Dal dicembre 1996 ha cominciato ad occuparsi della promozione d’immagine e del coordinamento redazionale di “Angeli”, la rivista della cultura sociale che ha fondato, unica in Italia realizzata da ragazzi disabili. Angeli, nata con l’obiettivo di coordinare, sulle battaglie per i diritti, tutto il Terzo Settore in Italia, vivrà fino al 2003, per poi trasformarsi in www.angelipress.com, l’agenzia web sulla cultura sociale, fondata nel 2000 da Severini Melograni che attualmente ne è il direttore. Dal 2020 è consulente della Lega Serie A di calcio sulle politiche contro il razzismo e l’inclusione. Approda in Rai nel 1983, quando per due anni ho condotto e redatto la rubrica radiofonica “Punto d’incontro” Rai – Radio1. Nel 1994 il Presidente della Rai le ha chiesto una consulenza per la “costruzione” del Segretariato Sociale della televisione pubblica, che è stato puntualmente realizzato.

Approfondimenti