Chi è Simona Branchetti, la conduttrice di Morning News su Canale 5

0
1020
La giornalista Mediaset Simona Branchetti. Foto da ufficio stampa Mediaset.

Simona Branchetti è una giornalista professionista dal 2005. È nata a Meldola, città in provincia di Forlì-Cesena, il 15 agosto del 1976. Laureata in giurisprudenza, nel 2003 comincia a lavorare per SkyTg24 conducendo il telegiornale nella fascia pomeridiana in coppia con Marco Congiu e la rubrica di approfondimento meteorologico “Bel tempo si spera”. Dal 2007, invece, è al Tg5 dove nel 2008 diventa conduttrice dell’edizione delle 13 del notiziario diretto da Clemente J. Mimun. Dal 26 luglio del 2021 – per la prima volta nella sua carriera – si trova alla guida di “Morning News”, un format d’approfondimento: in diretta ogni mattina su Canale 5, dal lunedì al venerdì, dalle 8,45 alle 11.

“Per me – spiega – è una esperienza completamente nuova. Mi hanno convocato in tutta fretta, ho traslocato da Roma a Milano in 48 ore, ma sono onorata del compito che mi viene dato. Una grande soddisfazione personale. Altre volte in passato ho condotto vari speciali, come per il crollo del Ponte Morandi a Genova o per il terremoto del 2016, però questa è la mia prima esperienza in un programma di così lunga durata. E sono grata al mio direttore Clemente Mimun di avermi lasciata andare. Ci porto tutta la mia esperienza e il mio modo di essere che il pubblico di Canale 5 conosce”. “La decisione di tenere aperto lo spazio d’informazione – prosegue Simona – deriva anche dal fatto che quest’anno siamo arrivati nei mesi caldi con una consapevolezza diversa rispetto allo scorso anno, quando abbiamo potuto godere almeno di un’estate di libertà. Per cui in una situazione così ballerina, così altalenante è necessario esserci per raccontare al nostro pubblico costa sta succedendo. E vogliamo anche andare in giro per il Paese con i nostri inviati per sondare l’umore della gente, per sentire le loro voci, le sofferenze e le speranze”.

Simona Branchetti si interessa dei temi di salute, benessere, empowerment femminile. Ha scritto un libro su quanto abbia inciso negativamente sulle donne il lavoro a casa durante la pandemia. Titolo: Donne, è arrivato lo smartworking che fa il verso alla famosa frase dell’arrotino. “Mi piacerebbe molto – dice – portare anche questi temi nello spazio del mattino”.

Approfondimenti