Chiude con un “arrivederci” la Gazzetta del Mezzogiorno

0
528

Di ieri l’annuncio che le trattative per continuare la pubblicazione della Gazzetta del Mezzogiorno non sono giunte ad una soluzione. Riprendiamo e pubblichiamo integralmente l’editoriale del direttore e amico Michele Partipilo.

” Cari Lettori, quanto annunciato ieri è diventato purtroppo realtà. Nonostante i febbrili contatti delle ultime ore non è stato possibile individuare una soluzione che consentisse alla Gazzetta del Mezzogiorno di continuare le pubblicazioni. È per questo che trovate questa prima pagina così anomala. Scusateci, ma oggi riteniamo di essere noi – giornalisti e lavoratori della Gazzetta – la «notizia». Per questo «gridiamo» quel titolo che è insieme il segno di una sconfitta e il manifesto di una speranza. All’interno troverete due pagine in cui tentiamo di raccontare la complessa vicenda. Vogliamo che ciascuno si faccia un’idea sulle responsabilità di questa situazione che non è stata generata dal caso.

Il resto della prima pagina è bianco perché volevamo rappresentare la sensazione di vuoto che da domani, cari lettori, vivrete. Uno spaesamento che tutti speriamo duri poco, anzi pochissimo. Se lo vorranno, infatti, le istituzioni interessate potranno rendere brevissima l’assenza della Gazzetta dalle edicole. Sarebbe sufficiente che il Comitato dei creditori esprimesse subito, magari domani stesso, la sua valutazione delle due proposte in campo. Dopodiché al giudice non resterebbe che prenderne atto e procedere all’assegnazione della testata. Anche in attesa della procedura di omologa, l’assegnatario avrebbe tutte le carte in regola per riportare la Gazzetta in edicola.

Noi siamo fiduciosi e siamo pronti a riprendere in qualsiasi momento il lavoro a servizio della Puglia e della Basilicata. Per questo vi salutiamo con un «arrivederci», certi che alla ripresa ci sarete tutti, come amanti fedeli che hanno saputo attendere. A presto”.