Comcast azionista di maggioranza di Sky

0
390

Comincia una nuova era per gli equilibri mondiali della televisione. Comcast, il più grande gruppo Usa della tv via cavo, detiene infatti il 75% del Gruppo Sky. E il 7 novembre prossimo proverà il delisting di Sky dalla Borsa di Londra. “Nel mondo globale e connesso di oggi, trarremo tutti vantaggio dall’essere parte di un’azienda internazionale con oltre 50 milioni di clienti”, ha dichiarato il ceo di Sky, Jeremy Darroch. Comcast, dal canto suo, ha chiarito di essere “pienamente impegnata a mantenere l’indipendenza editoriale” di Sky. “Siamo lieti di essere oggi l’azionista di maggioranza” afferma Brian Roberts, l’ad di Comcast, sottolineando che la leadership nella tecnologia e nei contenuti della società che nasce dall’operazione “apre la strada a un’accelerazione degli investimenti e alla crescita di Sky”.

Negli Stati Uniti, Comcast è il più grande provider con circa 26 milioni di abbonati. Metà dei suoi ricavi deriva dai servizi Internet, mentre il resto è suddiviso in numerose attività che riguardano anche la produzione dei contenuti. Dal 2011 Comcast detiene infatti la proprietà di NBC Universal, che controlla uno dei più importanti network televisivi negli Stati Uniti (NBC), la casa di produzione cinematografica Universal Pictures e numerosi parchi a tema. Ora vedremo quale impatto avrà questo cambiamento epocale sulle strategie di Sky Italia, a partire dai suoi rapporti con la ormai ex sorella Fox.

Approfondimenti