“Come è cambiata la tua vita grazie al digitale?”. L’iniziativa di Tim e Rai per raccontare gli italiani e la tecnologia

0
415
Elena Capparelli (RaiPlay) e Salvatore Rossi (TIM). Foto da ufficio stampa Telecom

È stata presentata questa mattina alla stampa l’iniziativa “Come è cambiata la tua vita grazie al digitale?”, istituita da TIM in collaborazione con RaiPlay. Attraverso tale progetto i due partner lavoreranno alla realizzazione di una docu-serie in 8 puntate dal titolo Tutto è possibile – Storie di Risorgimento Digitale, nella quale verranno raccontate storie di aziende, commercianti o semplici cittadini che hanno trovato nelle tecnologie digitali una risorsa determinante per il proprio lavoro o la propria vita. L’idea si collega agli sforzi di Operazione Risorgimento Digitale, la partnership promossa da TIM tra imprese, istituzioni e organi del terzo settore, al fine di promuovere la diffusione della cultura digitale, soprattutto tra i soggetti ancora poco avvezzi all’uso di tali tecnologie.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente di TIM Salvatore Rossi, il direttore di RaiPlay Elena Capparelli, il responsabile di TIM Academy Andrea Laudadio ed il giornalista Riccardo Luna, ideatore del progetto. Al centro dell’incontro il tema dell’importanza che le tecnologie digitali possono avere nella vita dei cittadini e delle imprese, in particolar modo nel periodo storico attuale, nel quale la pandemia preclude lo svolgimento di molte attività in maniera tradizionale. Da qui la sottolineatura di come l’Italia, in termini di cultura digitale della popolazione, sia ancora decisamente indietro rispetto alla maggior parte dei Paesi più avanzati del mondo e, soprattutto, di come si confermi in maniera netta il cosiddetto “digital-divide” tra le diverse fasce demografiche.

Operazione Risorgimento Digitale è stata lanciata alla fine del 2019 per accompagnare la digitalizzazione del Paese con un progetto che divulgasse le nuove conoscenze tra tutte le fasce di popolazione ed in tutto il territorio, affinché nessuno rimanesse indietro” spiega il Presidente Rossi. “Oggi il nuovo alfabeto è quello digitale. Attraverso la grande alleanza di Operazione Risorgimento Digitale ci mettiamo a disposizione del Paese per colmare le disuguaglianze di conoscenza, di pari passo con lo sviluppo delle infrastrutture di rete sul territorio” prosegue. Un impegno che continuerà quindi ad essere portato avanti attraverso varie iniziative, tra cui per l’appunto la realizzazione della docu-serie che arriverà in autunno su RaiPlay. “Il racconto di come, a partire da un’emergenza così grave come quella che abbiamo vissuto e stiamo vivendo, si sia generata innovazione insieme a una nuova e più diffusa cultura digitale, è un racconto bellissimo, positivo, autentico”  dice Elena Capparelli, “per questo siamo felici che la casa di queste storie sia RaiPlay, la piattaforma del Servizio Pubblico, che tra i suoi obiettivi ha anche quello di promuovere l’alfabetizzazione digitale del suo pubblico, in particolare di quello più tradizionale”.

In questo senso, come ampiamente affermato dai promotori del progetto, l’intento principale della serie sarà proprio quello di mostrare a tutti come le tecnologie digitali, in tempo di pandemia e non solo, abbiano concretamente migliorato la vita ed il lavoro di molti italiani. Ciascuno degli 8 episodi si concentrerà su una specifica storia, che sarà aperta dall’incontro con il protagonista di puntata. Proprio a partire da oggi (e fino al 26 aprile) è possibile candidarsi per divenire uno di essi e raccontare così la propria esperienza all’interno del documentario. Questo il link https://storie.risorgimentodigitale.it/

Approfondimenti