Con la pace tra Mediaset e Vivendi, i francesi fuori dal cda

0
344
Piersilvio Berlusconi. Foto da ufficio stampa Mediaset

L’accordo tra Mediaset e Vivendi si riflette in un nuovo patto parasociale tra Fininvest (45,8% del Biscione) e il gruppo che fa capo a Vincent Bolloré, che ha il 29,9% dei diritti di voto di Cologno destinato a scendere in 5 anni per lo meno al 4,61%. Nei patti si prevede l’impegno dei francesi “a non presentare e a fare in modo che Simon Fiduciaria non presenti alcuna lista di candidati per la nomina del consiglio di amministrazione di Mediaset”. Vivendi, al contrario, sosterrà la lista “presentata da investitori istituzionali membri di Assogestioni” o, in assenza, qualsiasi altra lista di minoranza dei fondi.

Approfondimenti