Con o senza Corona lo share della Berlinguer non cambia

0
446

Ha cominciato a fare il giro delle sette “chiese” televisive passando da Mediaset a La7 e dimostrandosi un “prezzemolino tuttologo”. Ma ogni volta chiede “il permesso” alla sua “Bianchina”, perché la “chiesa” che preferisce è quella di #Cartabianca su Rai3. Stiamo parlando di Mauro Corona – scrittore, scultore del legno e alpinista – che ha dovuto lasciare il ruolo di spalla di Bianca Berlinguer ormai dal 22 settembre scorso, giorno in cui malauguratamente la chiamò in diretta “gallina”. Ora i due, a colpi di interviste sui media, si giurano fedeltà eterna e vorrebbero tornare di nuovo insieme. Ma le porte di Rai3 sono state chiuse al “fratello di montagna” dal direttore Franco Di Mare.

E guardando la lancetta dell’Auditel, sembra che la separazione non sia una cosa buona. Proprio martedì 1 dicembre, infatti, il programma ha registrato il risultato più basso di share della stagione (4,12%) con audience di 948.000 spettatori. E il record di share (5,7%) risale proprio alla puntata “incriminata” del 22 settembre… Ma a dir la verità, con o senza Corona, lo share di #Cartabianca balla sempre tra il 4 e il 5% con un milioncino (più o meno) di audience. D’altronde la concorrenza è parecchio agguerrita, sia su La7 con “Di Martedì” di Giovanni Floris sia con “Fuori dal coro” di Mario Giordano su Rete4. Con o senza Corona, il prime time è pieno zeppo di talk. E il programma non decolla…

Approfondimenti