Concorso giornalisti Rai: ecco le convocazioni per gli orali. Subito le assunzioni…

0
1565
Photo by Austin Distel on Unsplash

Mattina concitata per i 271 giornalisti scelti dalla Rai, che attendono ormai dal 27 ottobre 2020 di sapere quando svolgeranno le prove individuali previste dalla II e III fase di selezione del concorso: finalmente è arrivata la mail di convocazione da parte della direzione Risorse umane. Le prove – come anticipato da AdgInforma.it – cominceranno lunedì 1 febbraio con i candidati della Basilicata e finiranno agli inizi di maggio con quelli dell’Abruzzo. Considerando anche la pausa di Pasqua, probabile che ogni giorno saranno da quattro a sei i candidati esaminati. E probabile (ma la decisione finale non è stata ancora presa), che considerando che sono 16 diverse graduatorie regionali – e in forza del pressing di Usigrai e Tgr per colmare al più presto i vuoti d’organico – si proceda con le assunzioni scaglionate. I candidati conoscerebbero al termine degli esami della propria regione la graduatoria (valida per due anni) e i vincitori sarebbero assunti in tempi brevi.

NON ESISTONO GIUSTIFICAZIONI – Viale Mazzini – nella mail – invita ogni singolo candidato a presentarsi in un giorno e ad un preciso orario “presso la sede romana della Rai sita in via Sambuca Pistoiese 53” (in periferia, zona Salaria). E precisa: “La Sua assenza o il Suo ritardo rispetto all’orario sopra indicato saranno considerati rinuncia alla Selezione”. Occhio al covid (e al traffico della Capitale) insomma… Quindi nella mail si elencano una serie di documenti e di titoli (per i punteggi aggiuntivi) da presentare. E si precisano tutte le prove che i candidati dovranno affrontare.

LE PROVE – Per oltre otto ore i candidati saranno impegnati nelle prove d’esame. “La II fase – spiega la mail – il cui punteggio conseguito sarà considerato utile alla formazione della graduatoria finale solo se il candidato avrà ottenuto un punteggio minimo di 12/20 in ogni singola prova, avrà la seguente articolazione: 1) redazione di un testo giornalistico con preassemblaggio delle immagini destinato alla Tv su un argomento a carattere regionale scelto dalla Commissione (fino a 20 punti); 2) redazione di un testo giornalistico con preassemblaggio audio destinato alla Radio su un argomento a carattere regionale, diverso dal precedente, scelto dalla Commissione (fino a 20 punti); 3) organizzazione di un progetto cross mediale (fino a 20 punti); 4) improvvisazione, in video, su un tema di attualità su un argomento a scelta del candidato tra quelli proposti dalla Commissione, con supporto di flusso di immagini; lettura in video del testo per la TV; lettura del testo destinato alla Radio (fino a 20 punti)”. “Per l’organizzazione del progetto crossmediale il candidato, utilizzando alcune agenzie fornite dalla Commissione, dovrà produrre un documento che descriva: un “lancio” corredato di titolazione completa (occhiello, titolo, sommario) e di una descrizione di un’immagine correlata con didascalia; un “approfondimento”, per trasformare il lancio in un contenuto crossmediale, realizzando uno schema contenente tutti gli input giornalistici sugli elementi da aggiungere al pezzo e la gerarchia con la quale inserirli; una “declinazione” sui social media della notizia e relativa programmazione delle pubblicazioni”. Per la fase III, infine, un “test e colloquio di valutazione della conoscenza della lingua inglese; si specifica che per i candidati della Valle d’Aosta anziché la lingua inglese verrà valutata la lingua francese, per i candidati della Provincia Autonoma di Bolzano anziché la lingua inglese verrà valutata la lingua tedesca (fino a 6 punti); e colloquio conoscitivo e di orientamento, con valutazione anche del curriculum vitae (fino a 9 punti)”.

CON LA FEBBRE SI TORNA A CASA – Infine lo spinoso capitolo Covid. Ai candidati è richiesto “l’esito negativo di un tampone molecolare o test rapido, eseguito entro le precedenti 48 ore”. La mascherina chirurgica da utilizzare per l’intera giornata la fornisce l’Azienda e “se la temperatura corporea risulterà superiore ai 37,5 gradi per due misurazioni consecutive”… …”non sarà possibile sostenere la prova selettiva”. La Rai – in base all’evoluzione della pandemia – si riserva infine la possibilità di modificare “la data di svolgimento della prova per mezzo di apposita comunicazione, inviata con il massimo anticipo possibile”. Incrociamo le dita…

Approfondimenti