Concorso giornalisti Rai: spuntano nomi e date

0
2817
Foto by Austin Distel on Unsplash

La macchina del concorso giornalisti Rai, che mette in palio 90 posti di lavoro alla Testata giornalistica regionale, si muove. E lo fa anche velocemente. A quanto apprende Lo Specialista queste sono le scadenze che il settimo piano si è impegnato a rispettare: entro metà marzo 2020 la prova scritta; entro metà giugno 2020 l’inserimento in organico. I 3.722 candidati, insomma, si tengano pronti sia a fare l’esame sia a cominciare a lavorare in una Tgr a corto di organico e che quest’estate avrà un gran bisogno di loro. Nel frattempo la prossima settimana si insedia la commissione esaminatrice: grande riserbo sui nomi dei “magnifici” sette (sei interni e uno esterno), che in parte Lo Specialista è riuscito a spizzare nel mazzo delle carte di Viale Mazzini: oltre al presidente Marcello Sorgi, ci saranno Ines Maggiolini, Vice Direttrice Tgr con delega sulle redazioni Emilia Romagna e Sardegna oltre che responsabile delle rubriche Tgr. Fabrizio Maffei, ormai ex direttore (e volto noto) di Rai Sport e ora inquadrato alle Risorse umane. E Roberto Mastroianni, tra i fondatori di Rainews e ora caporedattore alle dipendenze di Antonio Di Bella. Un pochino più lunghi, invece i tempi della selezione interna per il “giusto contratto” atteso da 250 precari Rai. La commissione esaminatrice, presieduta da Daniela Tagliafico, è composta da cinque membri  e si insedierà tra un paio di settimane. L’inserimento dei primi 125 giornalisti in organico “per metà luglio 2020”.

Approfondimenti