Corriere della Sera, con fatica c’è il nuovo Comitato di redazione. Tre nuove entrate

0
347
L'immobile di Via solferino a Milano sede del Corriere della Sera - Foto da Wikimedia Commons

Alla fine, con grande fatica, il Corriere della Sera ha eletto un nuovo Comitato di redazione. I candidati si sono manifestati nelle ultime ore utili prima del voto. Tre su cinque degli eletti debuttano sulla scena sindacale di via Solferino.

A Milano sono stati eletti Giuditta Marvelli, caposervizio al settimanale L’Economia, che faceva parte del precedente Cdr dimissionario, con 113 voti, Domenico Affinito, redazione Dataroom di Milena Gabanelli (già nel Cdr della Redazione contenuti digitali, che si occupava dei contenuti video di Corriere tv, chiusa nel 2014), con 100 voti, Gian Luca Bauzano, redazione /Liberi Tutti, con 96 voti. Il primo dei non eletti, con 94 voti è Biagio Marsiglia, caporedattore, con lunga esperienza sindacale in vari Cdr.

A Roma sono state elette per la Sede, Margherita De Bac, che da molti anni si occupa di Sanità, con 19 voti e per la Cronaca di Roma, Maria Rosaria Spadaccino, che era nel Cdr uscente e ha accumulato esperienza sindacale in altri Cdr negli anni passati, con 20 voti. Nel nuovo gruppo Spadaccino è la più esperta del ruolo.

Per gli articoli 2 e 12 è stata eletta Silvia Nani con 6 voti

A Milano su 277 aventi diritto al voto hanno votato in 226, l’86,6 per cento. A Roma su 61 aventi diritto hanno votato in 43, il 70,5 per cento. Per gli articoli 2 e 12, gli aventi diritto erano 9 e hanno votato in 8.

Approfondimenti