Dati Ads. Ad Agosto cresce la diffusione di Verità, Messaggero e Avvenire. Ancora bene gli sportivi

0
320
Foto di Pexels da Pixabay

Quello passato è stato un buon Agosto per La Verità, Il Messaggero e Avvenire, oltre ai tre giornali sportivi. Sono questi i risultati migliori in termini di diffusione totale (copie cartacee + digitali) rivelati dai dati Ads relativi al mese estivo. Il quotidiano fondato da Maurizio Belpietro è quello che guadagna di più con un incremento, in termini di diffusione totale, dell’8,8% rispetto al mese precedente passando da 28.596 copie a 31.728. Ottimo rendimento anche del Messaggero che guadagna oltre 4mila copie in edicola e rinsalda l’ottava posizione nella top ten dei quotidiani più diffusi. Bene infine anche il rendimento di Avvenire che guadagna oltre 1600 copie in termini di diffusione complessiva ad Agosto rispetto a Luglio 2021. Il quotidiano della Cei è quello che guadagna di più anche rispetto allo stesso mese dell’anno precedente quando le copie diffuse erano 93.931 contro le oltre 101mila di quest’anno.

I quotidiani sportivi continuano a crescere – Continua l’estate da sogno dei tre giornali sportivi che anche ad Agosto guadagnano copie sulla scia delle gesta dei nostri atleti alle olimpiadi prima e nel volley dopo, fino ad arrivare all’inizio della nuova stagione calcistica. Il miglior rendimento lo fa segnare la Gazzetta dello Sport (nelle edizioni non del Lunedì) che guadagna oltre 7mila 800 copie; bene anche il Corriere dello Sport Stadio che ne guadagna 5804; Tuttosport, infine, sfonda il muro delle 33 mila copie diffuse incrementando di oltre 2mila 800 copie il rendimento di Luglio. Il buon andamento nella settimana dei tre sportivi non si registra, invece, nell’edizione del lunedì dove tutti e tre i quotidiani perdono copie in modo massiccio (oltre 56mila copie la Gazzetta; oltre 12mila il Corriere dello Sport e oltre 7mila Tuttosport). Nel confronto anno su anno Gazzetta e Corriere ottengono incrementi significativi: +5,09% il primo e +1,84 il secondo. Il boom estivo non basta, invece, a Tuttosport per recuperare copie tanto che il saldo rispetto al 2020 dice -29,69%.

La classifica – Nell’analisi della classifica dei primi 10 quotidiani italiani più diffusi il Corriere della Sera mantiene senza problemi la vetta, forte di un vantaggio di oltre 93mila copie sul primo inseguitore rappresentato sempre da La Repubblica. Un vantaggio che, però, è diminuito visto il calo di vendite di circa 2500 copie del Corriere ad Agosto contro il piccolo guadagno di Repubblica che, da luglio ad Agosto, è passata da 166.139 copie a 166.869. Al terzo posto si conferma il Sole 24Ore che però viene insidiato più da vicino dalla Gazzetta dello Sport (134mila 471 copie contro 127mila 761 della rosea). Quinto e sesto posto restano appannaggio rispettivamente di Stampa e Avvenire, con il quotidiano cattolico che, in virtù del buon andamento agostano, supera le 101mila copie e si avvicina a quello torinese fermo a 107.501 copie. Altre due conferme al settimo e all’ottavo posto dove si mantengono Il Messaggero che sfiora le 79mila copie diffuse, ed Il Resto del Carlino che invece perde qualche copia passando da 73mila 885 di Luglio alle 72mila 376 di Agosto. Infine, un avvicendamento all’ultimo posto della top ten, dove al Fatto Quotidiano subentra Il Corriere dello Sport.

In generale il confronto anno su anno è abbastanza impietoso con quasi tutti i giornali che perdono copie rispetto al 2020 tranne i pochi casi citati a riprova di un settore, quello dell’informazione tradizionale, in crisi di vendite e di identità, a vantaggio dell’informazione più diretta e meno “intermediata” rappresentata dai social e dai grandi aggregatori di notizie.

Di seguito la tabella con i dati completi: Ads – Diffusione Quotidiani Agosto 2021