Dazn si sposa con Premium e corteggia Sky

0
179

A Cologno sono stati di parola. Avevano scritto ai clienti Premium spiegando che stavano lavorando “per continuare ad offrirti la visione delle partite di Serie A”, e che avrebbero comunicato la nuova offerta “entro il 15 Luglio”. Puntuali – come lo spot Dazn di Diletta Leotta e Paolo Maldini durate la finale dei Mondiali – Mediaset Premium ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la piattaforma inglese. In cosa consiste? Semplice. Dal primo agosto 2018 il bouquet Premium (cinema, serie tv, Eurosport 1 e 2) avrà anche il 30% della Serie A e tutta la B. In particolare tre partite in esclusiva assoluta per ogni turno settimanale di Campionato, tra cui l’anticipo del sabato sera, per un totale di 114 match, più gli highlights di tutte le partite. E tutta la Serie B in esclusiva assoluta pay. Per poter usufruire dell’offerta Dazn su Premium, bisognerà essere in grado di guardare la tv in live streaming (e on demand) tramite Smart Tv, pc, smartphone, tablet e console per giochi.

Il tutto per 19,90 euro al mese, 5 euro in più di quanto attualmente pagano i clienti Premium. E 5 euro in meno di quanto un cliente Dazn pagherebbe abbonandosi direttamente alla piattaforma inglese (9,9 euro al mese). Certo, non è l’offerta di Sky Sports: 70% della Serie A, Champions League, Europa League, Premier League, presto Bundesliga. È un bouquet meno costoso per chi si accontenta. Ed è un bouquet che non conviene a chi interessa solo il calcio, basta scaricare la app di Dazn. Chi invece vuole tutto – compreso Dazn che presto sbarcherà sullo SkyQ – deve scegliere la fibra di Andrea Zappia. Tutto il calcio (e lo sport che conta) in alta definizione e “oltre le piattaforme”.

Approfondimenti