Digitalizzato l’Osservatore della domenica. Settant’anni di storia consultabili online

0
399

La storia degli ultimi settant’anni della Chiesa e del mondo, raccontata da “L’Osservatore della domenica”, è ora consultabile in rete. E del tutto gratuitamente.

Le oltre sessantamila pagine della collezione completa della rivista nata nel 1934 e che fino al 2007 ha accompagnato settimanalmente l’edizione quotidiana de L’Osservatore Romano, sono state digitalizzate e indicizzate e dal 4 Novembre sono consultabili liberamente dalla sezione “archivio” del sito dell’Osservatore romano.

Un’operazione imponente che ha richiesto molti anni di lavoro da parte del personale dell’archivio del giornale e di aziende esterne che hanno curato la digitalizzazione e indicizzazione di tutti i numeri dell’Osservatore della Domenica e lo sviluppo di un motore di ricerca. Un progetto nato nei primi anni 2000 e concluso solo ora.

Trasportare interamente in rete il “giovane rampollo” de L’Osservatore Romano, come Papa Pio XI definì l’Osservatore della Domenica, è stato possibile grazie alla generosità dei figli di Enrico Zuppi, storico direttore del settimanale nel dopoguerra, che hanno sostenuto per intero i costi di realizzazione, e grazie al lavoro della direzione tecnologica del Dicastero per la comunicazione della Santa sede.

Approfondimenti