Diritti tv. Amazon sbarca in Francia: compra 8 partite di Ligue1 “in saldo” e fa infuriare Canal+

0
248
diritti tv - calcio. Photo by Maxim Hopman on Unsplash

Non solo in Italia si litiga per i diritti tv del calcio. Oltralpe si sta scatenando un vero e proprio terremoto per la decisione della Lfp, la lega della massima serie calcistica francese, di assegnare parte dei diritti di trasmissione della Ligue1 ad Amazon dopo il forfait dato alla fine della scorsa stagione da Mediapro, gruppo streaming spagnolo che si era aggiudicato inizialmente il diritto di trasmettere le partite insieme a Canal+, salvo poi fallire a stagione in corso lasciando insolute le ultime rate della scorsa annata.

Amazon compra in saldo – Una scelta, quella di sostituire MediaPro con Prime Video, che ha mandato su tutte le furie la tv satellitare del gruppo Vivendi, soprattutto perché Amazon trasmetterà 8 partite su 10 per ciascuna giornata di campionato ad un prezzo minore di quanto Canal Plus pagherà le restanti due. Il gruppo di Jeff Bezos verserà nelle casse della Lfp francese circa 300 milioni di euro l’anno, mentre Canal+ dovrà sborsarne 330 per trasmettere quelle del suo mini-pacchetto. Persino la Ligue2, l’equivalente della nostra serie B, sarà trasmessa per l’80% da Amazon ad un costo inferiore rispetto a quanto Canal plus trasmetterà il restante 20%. Una situazione paradossale che ha portato il Canale legato a Vincent Bolloré ad annunciare che non trasmetterà le “sue” partite della prossima stagione.

“Dopo il fallimento della scelta di Mediapro, nel 2018 – ha annunciato l’azienda in un comunicato -, Canal+ deplora la decisione della Ligue de Football Professionnel di scegliere oggi la proposta di Amazon a danno di quella dei suoi partner storici, Canal+ e beIN Sports. Canal+ non trasmetterà dunque gli incontri di Ligue 1”.

Approfondimenti