Diritti tv: anche per la Serie B in lizza Sky e Perform

0
313

Venerdì 29 giugno sarà il giorno della verità per l’assegnazione dei diritti tv della Serie B per il triennio 2018-21. Alle ore 12, infatti, è convocata a Milano l’assemblea di Lega con all’ordine del giorno la proclamazione del vincitore. In lizza formalmente ci sono sette player: Eleven Sports, Eurosport, Fox Group, Mediapro, Perform, Mediaset e Sky Italia. La realtà – a quanto apprende LoSpecialista.tv – è che quei diritti tv se li stanno contendendo solo in tre: Sky Italia e Perform Group per la pay tv; Mediaset per l’anticipo in chiaro del venerdì (non in esclusiva). Gli spagnoli di Mediapro non si sono neanche presentati all’appuntamento per la trattativa privata. E anche Fox, che ha appena annunciato la chiusa del canale Fox Sports dal 30 giugno, Sports Eleven ed Eurosport non hanno partecipato al secondo giro di trattative private. Oggi si è svolto un direttivo nella Capitale, e la Lega di B ha stabilito che le offerte in busta chiusa devono essere recapitate entro le ore 17 del 26 giugno. L’apertura delle buste verrà effettuata il successivo mercoledì 27 giugno 2018. La proclamazione dell’assegnatario, come detto, venerdì 29 giugno.

Proprio per massimizzare le entrate – e per andare incontro alla necessità di calcio free manifestata da Mediaset – la Lega ha dunque deciso di rimodulare il bando di vendita dei diritti tv. Impensabile, comunque, sperare di arrivare alla base d’asta di 60 milioni l’anno. Più probabile, invece, che si superino i 21,5 milioni all’anno spesi fin qui da Sky. Vedremo come andrà a finire. Due le certezze: Premium, la piattaforma pay di Mediaset, ha perso un’altra occasione (forse l’ultima) di restare in pista sul calcio a pagamento; si ripeterà anche per la Serie Bkt (nuovo title sponsor dei cadetti) il duello tra Sky e Perform. Ma questa volta nessun doppio abbonamento…