Diritti tv: Champions, Europa League e Conference League. Sky fa il pieno

0
245
Foto di Taken da Pixabay

Si apparecchia il “banchetto” delle grandi competizioni europee del calcio che si svolgeranno nel triennio 2021-24. La Uefa ha venduto i diritti tv della Champions League, dell’Europa League e della nuova Europa Conference League. E il boccone più abbondante (e gustoso) è di Sky Italia che ha acquisito 121 delle 137 partite a stagione della Champions League per il triennio 2021-24, e tutte le 282 partite a stagione dell’Europa League e dell’Europa Conference League. Ben 403 match in totale per ognuna delle tre stagioni, finali comprese. Prime Amazon, invece, trasmetterà (in esclusiva assoluta) i 16 migliori match del mercoledì e la Supercoppa europea. Per Mediaset, infine, manca l’ufficialità ma il “Biscione” si racconta abbia acquistato (solo per il chiaro) la migliore partita del martedì, e quindi 16 match, e la finalissima.

LE CIFRE – Nulla di ufficiale su quanto i broadcaster abbiano investito nei diritti tv delle competizioni continentale. Si racconta che l’assegno di Jeff Bezos staccato alla Uefa per i 16 match in esclusiva di Champions si aggiri intorno agli 80 milioni annui. A Cologno l’investimento sarebbe di circa 40 milioni l’anno. Mentre in casa Sky starebbero intorno ai cento milioni l’anno.

SKY FESTEGGIA – “Siamo estremamente soddisfatti del risultato raggiunto – ha detto Marzio Perrelli, Executive Vice President Sport di Sky – I nostri abbonati potranno ancora vivere per i prossimi 3 anni le sfide tra le più grandi squadre europee, con i migliori campioni in campo a contendersi i trofei più ambiti. Sky continuerà quindi a raccontare il calcio ai massimi livelli in termini di qualità e di prestigio, con l’inconfondibile mix di passione, competenza e innovazione tanto apprezzato da chi ci sceglie ogni giorno”.

Approfondimenti