Diritti Tv: dopo la Champions League, Amazon punta la Serie A

0
830

Ha fatto gongolare la Uefa acquistando (a un prezzo talmente fuori mercato che gli altri diritti tv a Mediaset e Sky non sono stati ancora ufficializzati) un pezzo della Champions League. Ora vuole far gongolare anche la Lega Calcio con la Serie A. Stiamo parlando di Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo, che con Amazon Prime si appresta a sbarcare – dopo la sperimentazione in Germania e Oltremanica – anche nel calcio italiano. In pratica un “vaccino” contro una pandemia che solo nella Serie A sta provocando perdite stimate in 600 milioni di euro. Per il momento – l’asta per il triennio 2021/24 si chiude il prossimo 26 gennaio – è solo un’indiscrezione di Bloomberg. Poche righe in cui si citano fonti “a conoscenza dei fatti”, ma che sono bastate a creare un vero e proprio terremoto nei Palazzi del calcio e sulle pagine dei giornali. Sì, perché la Confindustria del pallone per raggiungere la base d’asta di 1,15 miliardi l’anno ha davvero bisogno che nella “partita” arrivino i giganti dello streaming. E Amazon potrebbe non essere il solo.

LE TARIFFE – Una piccola rivoluzione che con ogni probabilità farà bene al portafoglio dei presidenti della Serie A; che preoccupa, e non poco, il business di Sky e Dazn (che quei diritti li detengono attualmente con un investimento annuale di 973 milioni); e che apre nuovo scenari – oltre che sull’offerta – anche sulla domanda. Quali saranno le tariffe – per ora a buon mercato – che Bezos applicherà? Andrà a caccia di strutture e telecronisti nella concorrenza? E per vedere il campionato – nel caso si procedesse alla vendita con esclusive assolute – quanti abbonamenti (considerando che tra gli interessati potrebbero esserci anche Tim, Netflix e Disney) dovranno (o potranno) avere i tifosi? Nel frattempo la Lega si accinge a vendere i diritti tv della Serie A all’estero. Sono giunte 49 offerte di cui 35 da broadcaster (tra cui Dazn) e 14 da intermediari indipendenti. E sono assai probabili i supplementari con le trattative private.

Approfondimenti