Diritti tv: per circa 160 mln i Mondiali di calcio in Qatar vanno alla Rai in esclusiva

0
240
Foto by Fauzan Saari on Unsplash

La Fifa ha assegnato i diritti tv in esclusiva del Mondiale in Qatar alla Rai. Il servizio pubblico potrà trasmettere 64 partite su tutte le piattaforme e almeno 28 partite del torneo, inclusa la partita di apertura, la finale ed entrambe le semifinali, verranno trasmesse su Rai1. Ad annunciarlo è un comunicato stampa della Fifa. Un comunicato che smentisce le indiscrezioni che fino a ieri davano i Mondiali in mano alla Rai e ad Amazon. L’assegno firmato in Viale Mazzini si aggira – a quanto apprende AdgInforma.it – intorno ai 160 milioni. E ora – se si vuole evitare la débâcle finanziaria – bisognerà cercare di rivendere, cosa consentita dal contratto, una parte del torneo ad un altro broadcaster. Basti pensare che nel budget 2021 (anno con Europei di calcio e Olimpiadi estive di Tokyo) questa voce vale esattamente 137 milioni di euro. C’è un problema di soldi e ce n’è uno di palinsesto. Programmare – tra il 21 novembre e il 18 dicembre 2022 – 64 partite non è certo uno scherzo. Meglio bussare alla porta della concorrenza…

“Si tratta di un grande successo – commenta il Presidente della Rai, Marcello Foa – Siamo arrivati a questo risultato grazie a una strategia negoziale portata avanti con abilità e coerenza, che dimostra la forza e le competenze della Rai. Riconquistiamo così il primato nella trasmissione di uno degli eventi più amati dagli italiani, che nella Nazionale di calcio si riconoscono uniti anche nei momenti più difficili”.

“Siamo molto felici di aver riportato i Mondiali di calcio in Rai – dichiara Fabrizio Salini, Amministratore delegato della Rai – e siamo orgogliosi di aver rafforzato la consolidata partnership tra Rai e FIFA. Il nostro accordo consentirà alla Rai di presentare al pubblico il torneo di calcio più prestigioso al mondo, che, per la prima volta nella storia si disputerà in un periodo altamente strategico per i media”.

Approfondimenti