Diritti tv: Serie A dà ultimatum a Mediapro, paghi entro il 22 maggio

0
186

La Serie A dà 15 giorni di tempo a Mediapro – intermediario spagnolo che ha la titolarità dei diritti tv del Campionato per il triennio 2018.21 – per presentare la fideiussione da un miliardo di euro. Se per allora i soldi in Via Rosellini non saranno arrivati, la Confindustria del calcio si sentirà libera di scaricare gli spagnoli, di chiedere i danni e di ricominciare a parlare con Sky di esclusive per prodotto. È questo, in sostanza, il senso della riunione di oggi a Roma, presso il Coni, dell’assemblea di Lega di Serie A. “Il 22 maggio non è una data casuale – ha spiegato il presidente del Coni, Giovanni Malagò –  perché il codice civile prevede la possibilità per la Lega A, in caso di inadempienze contrattuali, di poter adottare provvedimenti dopo 14 giorni”. Le due settimane cui fa riferimento Malagò partono da domani, martedì 8 maggio, giorno in cui la Lega manderà una richiesta scritta all’intermediario spagnolo, chiedendo la presentazione della fideiussione.