Diritti tv. Sky perde anche gli highlights della Serie A. E la serie C va all’estero con 196 Sports

0
1777
diritti tv - calcio. Photo by Maxim Hopman on Unsplash

Piove sul bagnato in casa Sky. Dopo aver perso la maggior parte delle partite di Serie A per i prossimi tre anni in favore della piattaforma streaming Dazn, ieri la lega Serie A ha dato un ulteriore batosta alla pay tv del gruppo Comcast: ha deciso, a maggioranza, di non mettere all’asta gli highlights pay. Per sky restano solo le tre partite a settimana di cui ha acquisito i diritti (l’anticipo del sabato sera, quello della domenica a pranzo e il posticipo del lunedì sera) e che trasmetterà in co-esclusiva sempre con Dazn. Delle altre sette partite di ciascuna giornata di campionato non potrà trasmettere nessuna immagine, neppure le azioni salienti.

Gli appassionati potranno vedere le azioni più importanti della maggior parte delle partite solamente su Dazn, che ne detiene i diritti, o in chiaro. Per questi diritti, la Rai ha presentato una offerta, appena approvata dal primo Cda del nuovo corso. Un’offerta che, nelle intenzioni di Viale Mazzini, dovrebbe salvare la sua programmazione dedicata alla Serie A e le sue storiche trasmissioni domenicali basate sugli highlights in chiaro delle partite: 90° minuto e La Domenica sportiva. Se, dopo la perdita della Coppa Italia in favore di Mediaset, la lega non dovesse accettare nemmeno questa offerta, anche per la tv di Stato i prossimi tre anni di calcio sarebbero “al buio”.

La Serie C all’estero trasmessa da 196 Sport – Intanto le piattaforme streaming continuano a fare il pieno di diritti. Anche la serie C di calcio, a partire dalla prossima stagione, verrà trasmessa all’estero da un altro gruppo audiovisivo digitale: 196 Sports. Il gruppo, controllato da Mister C, trasmetterà in diretta su iOS, Android e Smart TV più di 1.100 partite della Serie C del calcio italiano, oltre a contenuti esclusivi, tra cui gli highlights delle gare, le interviste a calciatori e allenatori e tutte le curiosità sui 60 club della Serie C. Oltre alla visione su mobile e smart tv, i clienti di 196 Sports potranno seguire le partite anche su Cibor Tv, decoder che permette agli italiani che vivono all’estero di vedere le gare indipendentemente dal paese in cui risiedono. Con questa operazione è stata resa possibile grazie ad un accordo firmato da Lega Pro, la Lega Italiana Calcio Professionistico, proprietaria del canale Serie C TV, Eleven Sports, distributrice dello stesso canale, e Mister C, i milioni di tifosi e appassionati della Serie C del calcio italiano sparsi nel mondo potranno seguire la propria squadra del cuore.

“Ringraziamo Lega Pro ed Eleven per averci supportato e per averci scelto come partner globale di streaming per le partite della Serie C”, ha dichiarato l’amministratore delegato di 196 Sports, Enrico Romagnoli. “I tifosi meritano una piattaforma di livello globale con un’esperienza visiva di alta qualità affinché possano godersi le partite dei loro club preferiti e rimanere aggiornati sulle ultime notizie, come se fossero in Italia. Siamo orgogliosi di offrire loro questa esperienza unica attraverso la nostra piattaforma 196 Sports e non vediamo l’ora di vivere molte, entusiasmanti stagioni calcistiche con i tifosi della Lega Pro”.

“Siamo felici di poter raggiungere i milioni di appassionati della Serie C nel mondo” ha dichiarato Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro. “Il nostro è il più grande campionato di calcio professionistico d’Europa, con 60 squadre in rappresentanza dei principali centri geografici d’Italia. Siamo orgogliosi di sapere che, d’ora in poi, il nostro prodotto riaccenderà i cuori dei milioni di tifosi che vivono all’estero. Vogliamo farli sentirsi a casa, come se fossero nella propria città d’origine, con i loro amici e con le loro famiglie”.