Diritti Tv: Sky snobba la Serie B, ma spunta Mediaset

0
347

Va a trattativa privata l’asta per i diritti tv domestici della Serie B per il triennio 2018-21. Oggi si è tenuta a Milano l’assemblea della Lega e sono state aperte le buste. A quanto apprende LoSpecialista.tv, hanno offerto Mediaset, Discovery e Perform Group. Ma gli “assegni” non hanno raggiunto la base d’asta. Nessuna busta, invece, da Sky Italia che ha trasmesso le partite nel precedente triennio. Ora il bando va ai tempi supplementari. La prossima assemblea si terrà a fine maggio (intorno al 25) e per allora tutti gli operatori interessati sfileranno in Via Rosellini. E chissà che non rispuntino fuori anche gli uomini di Murdoch.

In vendita un pacchetto unico, con esclusiva di 462 partite da trasmettere (dal venerdì al lunedì) su tutte le piattaforme (satellite, digitale terrestre, internet, telefonia mobile, Iptv). Il prezzo minimo era 60,5 milioni di euro a stagione, per un totale di 181,5 milioni di euro per tre anni. Il triplo, in pratica di quanto Sky Italia ha speso nel triennio precedente: 21 milioni nel 2015, 21,5 milioni nel 2016 e 22 milioni nel 2017.